A cosa servono i sottovasi per piante: informazioni sull’uso dei sottovasi sotto le piante

Variando in dimensioni, forma e colore, vasi e contenitori possono certamente aggiungere vivacità e vita a qualsiasi spazio. Sebbene ogni contenitore di piante sia unico, ci sono alcuni aspetti chiave da cercare, inclusi i piatti per le piante da contenitore. Ne hai davvero bisogno? Scoprilo in questo articolo.

A cosa servono i sottovasi per piante: informazioni sull'uso dei sottovasi sotto le piante

Che sia coltivato indoor o outdoor, non c’è dubbio che l’uso di piante in vaso sia un modo semplice e veloce per espandere il tuo giardino. Varie per dimensioni, forma e colore, vasi e contenitori possono sicuramente aggiungere vivacità e vita a qualsiasi spazio. Sebbene ogni contenitore di piante sia unico, ci sono alcuni aspetti chiave da cercare, inclusi i piatti per le piante da contenitore.

A cosa servono i sottovasi per piante: informazioni sull'uso dei sottovasi sotto le piante

Le piante in vaso hanno bisogno di piattini?

Nella scelta dei contenitori, il drenaggio giocherà un ruolo fondamentale per la salute generale delle piante. L’utilizzo di contenitori in grado di controllare adeguatamente i livelli di umidità del suolo sarà fondamentale per il successo. Mentre l’acquisto di vasi con fori di drenaggio può sembrare ovvio, altri aspetti della coltivazione in contenitori potrebbero non essere così chiari. Molti coltivatori alle prime armi, ad esempio, possono essere lasciati a chiedere: “A cosa servono i sottovasi per piante?”

I sottovasi sotto le piante sono piatti poco profondi usati per raccogliere l’acqua in eccesso che defluisce da una piantagione di contenitori. Mentre i coltivatori a volte sono in grado di trovare set di pentole e piattini coordinati, è più comune che i contenitori non ne vengano forniti e il piattino deve essere acquistato separatamente.

L’aggiunta di un sottovaso per piante ai contenitori può essere utile per aumentare il fascino decorativo delle piante in vaso. In particolare, piccole pietre e ciottoli possono essere aggiunti a piattini più grandi per aggiungere consistenza. Uno dei principali attributi positivi dei piattini deriva dal loro uso con piante in vaso da interno. Le piante che sono state annaffiate sono in grado di drenare senza preoccuparsi di perdite su pavimenti o tappeti. Se usi i piattini in questo modo, assicurati sempre di rimuovere il piattino e scolare l’acqua. L’acqua stagnante può favorire l’umidità in eccesso del suolo e far marcire le radici delle piante.

I sottovasi per piante possono essere utilizzati anche con contenitori da esterno. Proprio come quelli usati all’interno, dovranno essere drenati dopo ogni irrigazione. L’acqua stagnante nei sottovasi all’aperto può essere particolarmente dannosa, in quanto può favorire la presenza di parassiti come le zanzare.

Le opinioni sulla necessità o meno da parte dei coltivatori di utilizzare i sottovasi sotto le piante possono variare notevolmente. Sebbene questi piatti per piante in contenitore abbiano molti attributi positivi, ci sono anche alcuni inconvenienti. In definitiva, l’uso del sottovaso varierà a seconda delle esigenze della pianta, delle condizioni di crescita e delle preferenze del giardiniere.

Video: 6 errorri più comuni che facciamo con le nostre piante

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.67 MB