Cavolfiore con riflessi violacei – è sicuro mangiare cavolfiore viola

Il cavolfiore viene coltivato per la sua testa, o cagliata, che è composta da un mazzo di fiori. Il capo è spesso bianco puro con una leggera color crema, ma cosa succede se c'è una tinta viola sul cavolfiore? È sicuro mangiare il cavolfiore viola? Questo articolo sarà di aiuto.

Cavolfiore con riflessi violacei - è sicuro mangiare cavolfiore viola

Il cavolfiore è un membro della famiglia Brassica cresciuta per la sua testa o cagliata, che è composta da un mazzo di fiori. Il capo è spesso bianco puro con una leggera color crema, ma cosa succede se c’è una tinta viola sul cavolfiore? È sicuro mangiare il cavolfiore viola?

Aiuto, il mio cavolfiore è diventato viola!

Mi è successo la prima volta che ho coltivato il cavolfiore nel mio giardino di casa; il mio cavolfiore è diventato viola. Era la mia prima incursione nella coltivazione di ortaggi, circa 20 anni o più fa. Tutto era un esperimento.

Internet era più o meno inesistente, quindi spesso facevo affidamento su mia madre o su mia zia per farmi un’idea dei problemi di giardinaggio e delle possibili soluzioni. Per fortuna, mi hanno detto che questa tinta viola sul cavolfiore non era una malattia, un fungo o un parassita.

Il cavolfiore è una verdura fresca che prospera nelle fresche temperature di primavera e autunno. Come accennato, è cresciuto per la sua testa biancastra a crema o cagliata. Ma il cavolfiore ha naturalmente una gamma di colori, tendente persino a tinte viola, gialle, rosse o blu. Questo colore viola nel cavolfiore è causato dalla presenza di antociani, che è esacerbato dall’esposizione al sole. È un innocuo pigmento solubile in acqua che si trova in alimenti colorati come uva, prugne, bacche, cavolo rosso e melanzane. Alcune varietà, come ‘ Snow Crown, ’ hanno una propensione più forte per un colore viola nelle teste di cavolfiore.

Prevenire il cavolfiore con sfumature viola

Per prevenire la crescita del cavolfiore che ha una sfumatura viola, acquista una varietà auto-sbiancante che è stata sviluppato per ridurre i problemi di colorazione della cagliata o sbiancamento o copertura della testa mentre si sta sviluppando. Inoltre, programma la maturazione del cavolfiore per i mesi più freddi come settembre e ottobre.

Le lunghe e calde giornate estive causeranno un colore viola nelle teste del cavolfiore; potresti persino vedere le foglie spuntare dalla cagliata. Se ciò è già avvenuto, non c’è nulla da fare al riguardo se non quello di prendere nota del raccolto del prossimo anno. Per sbollentare una testa di cavolfiore, lega le foglie esterne sulla cagliata in via di sviluppo quando è larga 2 pollici, fissandole con una clip o uno spago da giardinaggio. Le foglie proteggeranno la cagliata in via di sviluppo dal sole e gli consentiranno di mantenere la sua colorazione biancastra.

Anche il tempo di semina per il cavolfiore è una considerazione importante per evitare la formazione di cagliate violacee. Il cavolfiore ha bisogno di temperature diurne comprese tra 70-85 F. (21-29 C.) ma con un inizio abbastanza presto per una stagione di crescita abbastanza lunga da sostenere la maturazione di una testa grande. Se pianti troppo presto, tuttavia, un gelo di fine stagione può uccidere il giovane cavolfiore. Potrebbe essere necessario cercare varietà a maturazione precoce o tardiva, a seconda del clima nella tua zona e della durata della tua stagione di crescita. Le prime varietà maturano in soli 60 giorni e in alcune regioni è possibile ottenere un raccolto precoce e poi ripiantare a giugno per un raccolto autunnale.

Cavolfiore con riflessi violacei - è sicuro mangiare cavolfiore viola

È sicuro mangiare il cavolfiore viola?

Se è troppo tardi e la cagliata di cavolfiore è già tinta di viola, non disperare. Il cavolfiore viola è perfettamente sicuro da mangiare. Potrebbe avere un sapore un po ‘”off” e, come tale, potresti volerlo usare crudo; la cottura aumenterà solo il sapore “spento”. Il riscaldamento delle cimette violacee cambierà anche il colore dal viola al grigio o al blu ardesia, specialmente se l’acqua è dura o ha un pH alcalino — non le tonalità più appetitose. Se non riesci a sopportare il cavolfiore crudo e vuoi cucinarlo, aggiungi un po ‘di aceto o crema di tartaro (acido tartarico) all’acqua per ridurre al minimo il cambiamento di colore.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: