Coltivazione di frutti di sapodilla – Cura degli alberi di sapodilla

Come frutti esotici? Allora perché non considerare la coltivazione di un albero di sapodilla. Quando ti prendi cura degli alberi di sapodilla come suggerito in questo articolo, ti troverai a beneficiare dei gustosi frutti in pochissimo tempo.

Coltivazione di frutti di sapodilla - Cura degli alberi di sapodilla

Come frutti esotici? Allora perché non considerare la coltivazione di un albero di sapodilla (Manilkara zapota). Finché ti prendi cura degli alberi di sapodilla come suggerito, ti troverai a beneficiare dei suoi frutti sani e gustosi in pochissimo tempo. Impariamo di più su come coltivare un albero di sapodilla.

Che cos’è il frutto di sapodilla?

La risposta a “Che cos’è il frutto di sapodilla?” È semplicemente un delizioso frutto tropicale classifica tra artisti del calibro di mango, banana e jackfruit. Sapodilla risponde a parecchi moniker come Chico, Chico sapote, Sapota, Zapote chico, Zapotillo, Chicle, Sapodilla prugna e Naseberry. Puoi riconoscere il nome “Chicle, ’ che si riferisce al lattice escreto dal frutto della sapodilla e viene usato come base per le gomme da masticare.

Si pensa che le sapodille in crescita abbiano avuto origine nella penisola dello Yucatan e nelle vicine regioni meridionali del Messico, Belize e nel nord-est del Guatemala. Fu poi introdotto e coltivato in tutte le Americhe tropicali, nelle Indie occidentali e nella parte meridionale della Florida.

Informazioni sulla coltivazione di sapodille

Le sapodille in crescita non sono rigorosamente tropicali e gli alberi da frutto della sapodilla adulta possono sopravvivere temperature di 26-28 F. (da -2 a -3 C.), per un breve periodo di tempo. Gli alberelli hanno maggiori probabilità di subire gravi danni o addirittura di morire a 30 F. (-1 C.). La coltivazione di sapote non è particolare quando si tratta di fabbisogno idrico. Possono fare altrettanto bene in ambienti aridi o umidi, anche se le condizioni più gravi possono comportare la mancanza di frutti.

Nonostante la sua tolleranza alla temperatura, se vuoi far crescere un albero di sapodilla in un’area non semi-tropicale, sarebbe prudente coltivarlo in una serra o come una pianta contenitore che può essere spostata in un’area protetta in caso di maltempo. Se si verifica tale clima, l’albero può anche essere coperto con teli per aiutare nella protezione.

Questo portatore di frutta sempreverde proviene dalla famiglia delle Sapotaceae nel genere di Manilkara con un frutto ricco di calorie e facile da digerire . Il frutto della sapota è color sabbia con una buccia simile a un kiwi ma senza il fuzz. La polpa interna è di giovane frutto sapodilla è bianco con una forte concentrazione di lattice appiccicoso, chiamato saponina. La saponina si abbassa quando il frutto matura e la carne diventa successivamente marrone. L’interno del frutto contiene da 3 a 10 semi non commestibili al centro.

Un buon motivo per coltivare un albero di sapodilla è la sua eccellente fonte di nutrimento all’interno del frutto, che è composto da fruttosio e saccarosio ed è ricco di calorie. Il frutto contiene anche vitamine come vitamina C e A, acido folico, niacina e acido pantotenico e minerali come potassio, rame e ferro. È anche ricco di tannini antiossidanti e si presume utile come antinfiammatorio e virale, batteri “cattivi” e combattenti per i parassiti. Il frutto della sapodilla è stato anche usato come aiuto antidiarroico, emostatico ed emorroidi.

Coltivazione di frutti di sapodilla - Cura degli alberi di sapodilla

Cura degli alberi di sapodilla

Per coltivare un albero di sapodilla, la maggior parte della propagazione viene effettuata per seme, che sarà praticabile per anni, anche se alcuni coltivatori commerciali usano l’innesto e altre pratiche. Una volta germogliato, usa un po ‘di pazienza poiché ci vogliono dai cinque agli otto anni per far crescere un albero sapodilla in età fertile.

Come accennato, l’albero da frutto è tollerante nella maggior parte delle condizioni ma preferisce un luogo soleggiato, caldo e privo di gelo nella maggior parte dei tipi di terreno con un buon drenaggio.

Un’ulteriore cura per gli alberi di sapodilla consiglia di concimare i giovani alberi con -8% di azoto, 2-4% di acido fosforico e 6-8% di potassio ogni due o tre mesi con ¼ di sterlina e aumentando gradualmente a 1 sterlina. Dopo il primo anno, due o tre applicazioni all’anno sono sufficienti.

Non solo gli alberi di sapodilla sono tolleranti alle condizioni di siccità, ma possono sopportare la salinità del suolo, hanno bisogno di pochissime potature e sono per lo più resistenti ai parassiti.

Finché l’albero di sapodilla è protetto dal gelo e la pazienza è abbondante per questo coltivatore lento, i frutti saporiti saranno la ricompensa di questo esemplare tollerante.

Video: Coltivare la tua Papaya da seme

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: