Come coltivare le piante di Echeveria: consigli per coltivare Echeveria

Le piante succulente sono facili da amare. La pianta succulenta Echeveria è proprio un tale esemplare, con la sua cura praticamente infallibile. Scopri di più su queste piante e su come coltivarle in questo articolo.

Come coltivare le piante di Echeveria: consigli per coltivare Echeveria

Le piante succulente sono facili da amare. La loro facilità di cura, le disposizioni solari e le abitudini di crescita moderate li rendono perfetti per le stagioni calde all’aperto o gli interni ben illuminati. La pianta succulenta Echeveria è proprio un tale esemplare, che prospera su brevi periodi di abbandono e poca acqua e sostanze nutritive. La cura di Echeveria è praticamente infallibile e cresce bene in contenitori o in toast da giardino. Le molte varietà e colori delle piante di Echeveria forniscono meravigliose tonalità e consistenza per letti e vasi misti.

Dettagli sulle piante di Echeveria

Echeveria spp. derivano da rosette dalle foglie spesse. Le foglie sono carnose e hanno una cuticola cerosa all’esterno. Spesso le foglie sono colorate e un tocco deciso può rovinare la pelle e lasciare segni. La pianta succulenta Echeveria cresce lentamente e di solito non supera i 12 pollici di altezza o diffusione.

Originaria dal Texas all’America centrale, le piante preferiscono le condizioni del deserto, ma tollerano periodi di umidità fintanto che possono asciugare prima di applicare più acqua. Crescere Echeveria in una pentola di terracotta non smaltata, che permetterà all’acqua di evaporare, è l’ideale. Altrimenti, hanno bisogno di pieno sole e di terreno ben drenato.

Ci sono 150 varietà coltivate di piante, una delle quali è probabilmente adatta a te.

Echeveria in crescita

Queste le piccole piante grasse facili producono offset o piante del bambino incastonate contro la rosetta madre. Sono facili da separare e crescere. Basta estrarre la rosetta e ripiantarla in una miscela di cactus o una miscela fatta in casa di parti uguali di sabbia, terriccio e compost.

Puoi anche iniziare nuove piante da talee di foglie. Posare semplicemente la foglia sulla superficie del terreno. Si radicherà entro poche settimane e presto una piccola rosetta crescerà accanto alla foglia radicata. La foglia si asciugherà e si sbriciolerà dal nuovo impianto.

Istruzioni per la cura di Echeveria

La parte più importante della buona cura di Echeveria è l’irrigazione. Il problema più grande con le piante grasse è l’eccessivo consumo. Fornire moderate quantità di acqua nella stagione calda e secca. Lascia asciugare completamente il terreno prima di irrigare di nuovo. Le piante in vaso non devono essere lasciate in un piattino bagnato. Quando la pianta è troppo bagnata, si verificano segni di putrefazione morbida e di putrefazione delle radici.

L’unico altro problema preoccupante è la cocciniglia. Il loro comportamento alimentare può minimizzare seriamente il vigore delle piante.

Posiziona le piante in pieno sole e pacciamale attorno con ghiaia o sabbia per aiutare a prevenire le erbacce e conservare l’umidità.

Proteggi le piante dalle temperature gelide e conservare le piante in vaso al chiuso in inverno. Le piante non necessitano di potatura, ma puoi pizzicare la crescita danneggiata o errata secondo necessità.

Come coltivare le piante di Echeveria: consigli per coltivare Echeveria

Come usare Echeveria

La grande varietà di queste piante e altre piante grasse significa che si prestano se stessi bene per raggruppare display. Espositori in vaso con diverse varietà o diversi tipi di piante grasse e cactus fanno interessanti aggiunte all’interno o all’esterno della casa. Mescola e abbina colori e dimensioni per impostazioni uniche.

Metti le varietà più grandi al centro e quelle finali o più corte ai bordi. Continua le istruzioni di cura generale per Echeveria, che funzionerà anche con la maggior parte degli altri tipi di piante grasse.

Video: come favorire la fioritura delle cactacee

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: