Controllo BCV: prevenzione e trattamento per il virus del calico di Blackberry

È importante familiarizzare con le malattie delle more e dei loro rimedi. Un problema comune è il virus del calicò di mora (BCV). Ulteriori informazioni su questa malattia e su cosa fare per essa nel seguente articolo.

Controllo BCV: prevenzione e trattamento per il virus del calico di Blackberry

I ricordi della raccolta di more selvatiche possono rimanere con un giardiniere per tutta la vita. Nelle zone rurali, la raccolta delle more è una tradizione annuale che lascia ai partecipanti graffi, mani appiccicose e nere e sorrisi ampi come le insenature che ancora attraversano fattorie e campi. Sempre più spesso, però, i giardinieri domestici aggiungono more al paesaggio e creano proprie tradizioni di raccolta delle more.

Quando si prendono cura degli stand domestici, è importante familiarizzare con le malattie delle more e dei loro rimedi. Un problema molto comune in alcune cultivar è il blackberry calico virus (BCV) – un carlavirus, talvolta noto come malattia del calicò di mora. Colpisce le cultivar senza spine, così come le canne commerciali selvatiche e standard.

Che cos’è il Blackberry Calico Virus?

Il BCV è un virus diffuso appartenente al gruppo dei carlavirus. Sembra essere quasi universalmente presente nelle vecchie piantagioni di more in tutto il Pacifico nordoccidentale.

Le piante infette da virus del calico di Blackberry hanno un aspetto sorprendente, con linee gialle e chiazze che attraversano le foglie e attraversano le vene. Queste aree gialle sono particolarmente diffuse sulle canne da frutto. Man mano che la malattia progredisce, le foglie possono diventare rossastre, candeggiare o morire completamente.

Controllo BCV: prevenzione e trattamento per il virus del calico di Blackberry

Trattamento per il virus del calico di Blackberry

Sebbene i sintomi possano essere inquietanti per un giardiniere che la sperimenta per la prima volta , Il controllo BCV è raramente preso in considerazione, anche nei frutteti commerciali. La malattia ha scarso impatto economico sulla capacità fruttifera delle more ed è spesso semplicemente ignorata. BCV è considerata una malattia minore, in gran parte estetica.

Le more usate come abbellimento commestibile possono essere influenzate più severamente dal BCV, poiché possono devastare le foglie della pianta e lasciare un supporto di mora che sembra magro in alcuni punti. Le foglie gravemente scolorite possono essere semplicemente raccolte dalle piante o puoi lasciare che le piante infette da BCV crescano e godano degli insoliti schemi fogliari che la malattia crea.

Se il virus del calico di mora è una preoccupazione per te, prova certificato, malattia- cultivar libere “Boysenberry” o “Evergreen”, poiché mostrano una forte resistenza al BCV. “Loganberry”, “Marion” e “Waldo” sono molto sensibili al virus del calico di mora e dovrebbero essere rimossi se piantati in un’area in cui la malattia è prevalente. Il BCV viene spesso diffuso con nuove talee da canne infette.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: