Cosa sono gli stomi: i pori delle piante dello stoma e come funzionano

Cosa sono gli stomi: i pori delle piante dello stoma e come funzionano

Le piante sono vive come noi e hanno caratteristiche fisiche che li aiutano a vivere proprio come fanno gli umani e gli animali. Gli stomi sono alcuni degli attributi più importanti che una pianta può avere. Cosa sono gli stomi? Essenzialmente si comportano come piccole bocche e aiutano una pianta a respirare. In realtà, il nome stomata deriva dalla parola greca per bocca. Gli stomi sono anche importanti per il processo di fotosintesi.

Cosa sono gli stomi?

Le piante hanno bisogno di assumere anidride carbonica. Il biossido di carbonio è una parte essenziale della fotosintesi. Viene convertito dall’energia solare in zucchero che alimenta la crescita della pianta. Aiuti di stomi in questo processo raccogliendo l’anidride carbonica. I pori delle piante dello stoma forniscono anche la versione di un’espirazione di una pianta in cui rilasciano molecole di acqua. Questo processo è chiamato traspirazione e migliora l’assorbimento dei nutrienti, raffredda la pianta e, infine, consente l’ingresso di anidride carbonica.

In condizioni microscopiche, uno stoma (un singolo stoma) sembra una piccola bocca dalle labbra sottili. In realtà è una cella, chiamata cella di guardia, che si gonfia per chiudere l’apertura o si sgonfia per aprirla. Ogni volta che la stomia si apre, si verifica il rilascio di acqua. Quando è chiuso, è possibile la ritenzione idrica. È un attento equilibrio per mantenere la stomia abbastanza aperta da raccogliere anidride carbonica ma chiusa abbastanza da non seccare la pianta.

Gli stomi nelle piante svolgono essenzialmente un ruolo simile al nostro sistema respiratorio, sebbene portare ossigeno sia

Informazioni sugli stomi delle piante

Gli stomi reagiscono ai segnali ambientali per sapere quando aprire e chiudere. I pori delle piante di stomi possono avvertire cambiamenti ambientali come temperatura, luce e altri segnali. Quando il sole sorge, la cellula inizia a riempirsi d’acqua.

Quando la cella di guardia è completamente gonfia, la pressione si accumula creando un poro e consentendo la fuoriuscita di acqua e lo scambio di gas. Quando una stomia è chiusa, le celle di guardia sono riempite di potassio e acqua. Quando uno stoma è aperto, si sta riempiendo di potassio seguito da un afflusso di acqua. Alcune piante sono più efficienti nel mantenere lo stoma aperto in modo tale da consentire la CO2 ma ridurre la quantità di acqua persa.

Mentre la traspirazione è una funzione importante degli stomi, la raccolta di CO2 è anche vitale per la salute delle piante . Durante la traspirazione, la stomia sta off-gasando il sottoprodotto della fotosintesi – l’ossigeno. Il biossido di carbonio raccolto viene convertito in combustibile per alimentare la produzione di cellule e altri importanti processi fisiologici.

Gli stomi si trovano nell’epidermide di gambi, foglie e altre parti della pianta. Sono ovunque per massimizzare il raccolto dell’energia solare. Affinché la fotosintesi si verifichi, la pianta ha bisogno di 6 molecole di acqua per ogni 6 molecole di CO2. Durante periodi estremamente asciutti, lo stoma rimane chiuso ma questo può ridurre al minimo la quantità di energia solare e la fotosintesi che si verificano, causando una riduzione di vigore.

Cosa sono gli stomi: i pori delle piante dello stoma e come funzionano

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: