Cosa sono i carciofi cinesi: coltivazione e cura dei carciofi cinesi

La pianta del carciofo cinese produce un piccolo tubero popolare nella cucina asiatica. Trovato in negozi gourmet di specialità e ristoranti di fascia alta con un prezzo da abbinare, puoi anche coltivare il tuo. Clicca qui per sapere come coltivare e quando raccogliere i carciofi cinesi (crosnes).

Cosa sono i carciofi cinesi: coltivazione e cura dei carciofi cinesi

La pianta del carciofo cinese produce un piccolo tubero popolare nella cucina asiatica. Al di fuori dell’Asia, dove si trova spesso in salamoia, le piante di carciofo cinese sono rarità. Importata in Francia, la pianta prende più spesso il nome di Crosne, dal nome del villaggio francese in cui era inizialmente coltivata.

Oggi, i crosnes (o chorogi) si possono trovare nei negozi di specialità gastronomiche e nei ristoranti di lusso con un prezzo da abbinare, ma puoi anche coltivare il tuo. Continua a leggere per imparare come coltivare e quando raccogliere i carciofi cinesi.

Cosa sono i carciofi cinesi?

La pianta del carciofo cinese (Stachys affinis) è un ortaggio a radice perenne che si trova nella famiglia della menta. Come le piante di menta, il carciofo cinese ha una propensione a crescere in modo sfrenato e può facilmente superare un giardino.

Hanno foglie che assomigliano molto alle foglie di menta verde su piante a crescita bassa resistenti alla zona 5. Usata sia come erba culinaria che come pianta medicinale, la maggior parte della coltivazione del carciofo cinese è fatta per i deliziosi tuberi, che possono essere consumati freschi o cotti e hanno un sapore di nocciola simile alla castagna d’acqua o al jicama.

A metà-fine estate, le minuscole piante sono decorate con graziose spighe di fiori dal rosa al malva.

Come coltivare i carciofi cinesi

Le piante di carciofo cinese sono coltivate per i piccoli tuberi che producono, chiamati crosnes, che sono diventati una sorta di sensazione culinaria. Questi tuberi richiedono molto tempo per la raccolta e hanno una durata di conservazione molto breve una volta scavati, il che contribuisce alla loro rarità e al loro prezzo elevato.

Nonostante il loro prezzo salutare, i crosnes hanno una moltitudine di usi. Possono essere mangiati freschi di mano come una carota, gettati nelle insalate o cotti in zuppe, saltati in padella, saltati in padella o al vapore.

Fortunatamente, la coltivazione del carciofo cinese è una cosa semplice. Le piante prediligono terreni ben drenanti in pieno sole. Il terreno dovrebbe, tuttavia, essere mantenuto umido e pacciamato. A causa delle sue tendenze invasive, pianta il carciofo cinese in una zona lontana da altre piante. La primavera è un buon momento per piantare i tuberi.

Cosa sono i carciofi cinesi: coltivazione e cura dei carciofi cinesi

Quando raccogliere il carciofo cinese

Le piante di carciofo cinese impiegano circa 5-7 mesi per sviluppare i tuberi. Sono pronti per la raccolta in qualsiasi momento durante l’autunno e l’inverno quando la pianta è inattiva.

La crescita superiore può essere uccisa dal gelo, ma i tuberi stessi sono piuttosto resistenti e possono essere lasciati sottoterra per la raccolta successiva. Solleva i tuberi come faresti con le patate. È quasi impossibile trovare tutti i tuberi, ma quelli rimasti cresceranno nella stagione successiva.

La coltivazione del carciofo cinese è estremamente semplice e, poiché la pianta è una pianta perenne, fornirà al giardiniere anni di deliziosi tuberi. Sebbene possa essere invasivo, al momento del raccolto, la dimensione della pianta può essere ritardata semplicemente tirandola verso l’alto.

Video: COLTIVARE IL CARCIOFO, tutte le fasi di lavorazione

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.67 MB