Cura di carice giapponese: coltivazione di carice giapponese nel giardino

Le piante di carice giapponesi sono piante a bassa crescita, raggruppate, con un'abitudine ordinata e una tolleranza per entrambi i luoghi luminosi e semi-ombreggiati. Per una bellezza versatile, prova a coltivare il carice giapponese come una pianta di confine, groundcover o accento. Scopri di più su come coltivarlo qui.

Cura di carice giapponese: coltivazione di carice giapponese nel giardino

I fan delle erbe ornamentali riconosceranno il valore del carice giapponese (Carex morrowii). Che cos’è il carice giapponese? Questa attraente carice è utile in una serie di applicazioni paesaggistiche. Ci sono molte cultivar di questa bella pianta facile da coltivare. Le piante di carice giapponesi sono piante a bassa crescita, raggruppate, con un’abitudine ordinata e tolleranza verso luoghi sia luminosi che semi-ombreggiati. Per una bellezza versatile, prova a coltivare la carice giapponese come pianta di confine, groundcover o accento.

Che cos’è la carice giapponese?

Le piante di carice giapponesi sono piante versatili e compatte. Il requisito principale è l’umidità costante, che li rende appropriati per i margini dello stagno o per i giardini d’acqua. Una volta stabilita, la pianta è anche resistente alla siccità per brevi periodi. Un altro vantaggio è la cura del carice giapponese, in quanto è una pianta a bassa manutenzione con resistenza ai cervi e pochi problemi di parassiti o malattie.

Le piante di carice giapponesi crescono di 30 cm o più (alcune forme possono raggiungere 24 61 cm di altezza). Le piante hanno un tasso di crescita moderato e raggiungono la dimensione massima in pochi anni. Hanno una forma di crescita ordinata, producendo un tumulo di fogliame attraente arcuato. Sebbene non sia una vera erba, questa pianta di carice ha foglie delicate, sottili e sempreverdi. Ci sono molte forme tra cui scegliere.

La forma variegata ‘ Variegata ’ produce lame adornate con margini di foglie bianche. Ci sono anche selezioni con fasce d’oro, strisce d’argento e altri effetti decorativi sulle lame delle foglie. I fiori non sono memorabili, spesso nascosti tra le foglie, ma sono prodotti in spighe in primavera.

Come coltivare il carice giapponese

Il carice giapponese richiede terreno ricco e umido. Pianta in pieno sole o in ombra parziale. Questa carice sembra adorabile quando sotto piantata sotto alberi e arbusti. La carice giapponese è affidabile in modo affidabile nelle zone del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti da 6 a 9, ma con la protezione, alcune forme possono prosperare fino alla zona 5.

Nelle regioni settentrionali, piantare la carice su una zona sud-occidentale del giardino dove è protetto dai venti. Usa uno spesso strato di pacciame organico vicino alla zona della radice. Come pianta sempreverde, la coltivazione di carice giapponese con piante perenni fornisce la consistenza necessaria durante i mesi invernali. Le forme più luminose come ‘ Gold Band ’ migliorerà le aree più scure e più ombreggiate del giardino con foglie accentate di colore giallo brillante.

Cura di carice giapponese: coltivazione di carice giapponese nel giardino

Cura dei carri giapponesi

Dovrebbero essere evitate la siccità estrema o i terreni fortemente inzuppati. Uno può influire negativamente sulla salute del carice e l’altro causa problemi fungini. Innaffia la pianta quando la parte superiore del terreno è asciutta al tatto. Annaffia in profondità, ma di rado, per consentire alle radici di diffondersi e stabilirsi.

La potatura non è necessaria, ma migliorerà l’aspetto del nuovo fogliame in primavera. Il tempo di prugne va dalla fine dell’inverno all’inizio della primavera.

I centri della pianta possono estinguersi e non riuscire a produrre nuove foglie dopo diversi anni. Questo indica che è tempo di dividere la pianta. La divisione può aver luogo ogni 2 o 3 anni in primavera. I singoli gruppi vengono quindi piantati singolarmente per produrre piante nuove di zecca. Carici, erbe e molte piante perenni sono meravigliose in questo modo. Nel tempo, si moltiplicano e forniscono al giardiniere nuovi esemplari per condividere o popolare il paesaggio gratuitamente.

Video: Un tocco esotico con la pianta di banano

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: