Dove piantare il salice riccio – Impara come coltivare gli alberi di salice cavatappi

Nonostante le sue cadute, coltivare un salice riccio è uno sforzo degno e, con la dovuta cura, ti godrai questo affascinante albero per molti anni. Scopri di più su come coltivare i salici cavatappi in questo articolo.

Dove piantare il salice riccio - Impara come coltivare gli alberi di salice cavatappi

Conosciuto anche come salice riccio o salice torturato, salice cavatappi (Salix matsudana ‘ Tortusa ’) è facile identificarsi con le sue lunghe foglie aggraziate e i rami ricci e contorti, che diventano particolarmente evidenti durante l’inverno. Sfortunatamente, sebbene il salice a cavatappi sia un albero in rapida crescita, non ha una lunga vita e tende a essere suscettibile a rotture e problemi di insetto.

Nonostante le sue cadute, coltivare un salice riccio è un degno sforzo e con la dovuta cura, apprezzerai questo affascinante albero per diversi anni. Continua a leggere e scopri di più su come coltivare i salici a cavatappi.

Condizioni di crescita del salice riccio

Prima di coltivare questo albero, dovresti sapere dove piantare il salice riccio. Il salice a cavatappi è adatto per crescere nelle zone di rusticità della pianta USDA da 4 a 8. L’albero sviluppa un apparato radicale corto che rimane vicino alla superficie del suolo, quindi dovrebbe essere piantato a una distanza di sicurezza da edifici, vialetti, marciapiedi e linee di fognatura. Pianta il salice riccio in qualsiasi momento durante la primavera o l’estate.

Il salice riccio non è esigente per il suolo e si adatta all’argilla, al terriccio o alla sabbia. Allo stesso modo, tollera il sole o l’ombra parziale. Tuttavia, le condizioni ideali per questo albero sono terreno ben drenato, umido e piena luce solare.

Dove piantare il salice riccio - Impara come coltivare gli alberi di salice cavatappi

Cura del salice a cavatappi

Per la maggior parte, la cura del salice a cavatappi è minima, ma l’albero ama l’umidità. Innaffia regolarmente durante il primo anno, quindi annaffia generosamente durante i periodi caldi e asciutti. Uno strato di pacciame da 2 a 3 pollici contribuirà a mantenere umido il terreno, aiuta a tenere sotto controllo le erbe infestanti e protegge il tronco da danni causati da tosaerba e tosaerba. Tuttavia, lascia alcuni centimetri di terreno nudo intorno alla base dell’albero, poiché il pacciame che si accumula contro il tronco può attirare una varietà di parassiti.

Il salice a cavatappi generalmente non richiede fertilizzante, ma se la crescita appare debole, puoi applicare una tazza di fertilizzante secco bilanciato intorno all’albero ogni primavera, quindi annaffiare profondamente. Se il tuo albero si trova vicino a un prato fertilizzato, probabilmente riceve già nutrienti adeguati.

Pota il salice a cavatappi regolarmente per consentire all’aria e alla luce solare di entrare nel centro dell’albero, poiché un albero più sano privo di rami danneggiati o morti è meno soggetto a danni da insetto. Tuttavia, i problemi da tenere d’occhio includono parassiti come afidi, alesatrici, falene zingara e scarabei di salice.

L’albero è relativamente resistente alle malattie, sebbene sia suscettibile alla muffa e al punto fogliare. Le malattie tendono ad essere relativamente lievi e di solito non richiedono un trattamento.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.67 MB