Il punteruolo è un problema: i danni e il trattamento del punteruolo del cotone

La storia del punteruolo e del cotone è lunga e dura molti decenni. Per saperne di più sui problemi del punteruolo di cotone, fare clic sul seguente articolo.

Il punteruolo è un problema: i danni e il trattamento del punteruolo del cotone

I mansueti erediteranno la terra o, nel caso del punteruolo, i campi di cotone degli Stati Uniti meridionali. La storia del punteruolo e del cotone è lunga e dura molti decenni. È difficile immaginare come questo piccolo insetto innocuo sia responsabile della rovina dei mezzi di sussistenza di molti agricoltori del sud e costato milioni di dollari in danni.

Boll Weevil History

Il piccolo coleottero grigio con il buffo muso entrò negli Stati Uniti dal Messico nel 1892. Di stato in stato, all’inizio del XX secolo si è assistito all’avanzamento del punteruolo. I danni ai raccolti di cotone sono stati diffusi e devastanti. I coltivatori di cotone, che non hanno ceduto alla bancarotta, sono passati ad altre colture come mezzo per rimanere solventi.

I primi metodi di controllo includevano ustioni controllate per sradicare i coleotteri e l’uso di pesticidi fatti in casa. Gli agricoltori hanno piantato colture di cotone all’inizio della stagione, sperando che le loro colture raggiungessero la maturità prima delle epidemie annuali di coleotteri.

Poi, nel 1918, gli agricoltori iniziarono a usare l’arseniato di calcio, un pesticida altamente tossico. Ha fornito un certo sollievo. È stato lo sviluppo scientifico degli idrocarburi clorurati, una nuova classe di pesticidi, che ha portato all’uso diffuso di DDT, toxafene e BHC.

Poiché i punteruoli delle capsule hanno sviluppato resistenza a queste sostanze chimiche, gli idrocarburi clorurati sono stati sostituiti con organofosfati.. Sebbene meno dannosi per l’ambiente, gli organofosfati sono tossici per l’uomo. Era necessario un metodo migliore per controllare i danni del punteruolo delle capsule.

Eradicazione di Boll Weevil

A volte le cose buone vengono da quelle cattive. L’invasione del punteruolo ha sfidato la comunità scientifica e ha apportato un cambiamento al modo in cui agricoltori, scienziati e politici lavorano insieme. Nel 1962, l’USDA istituì il Boll Weevil Research Laboratory allo scopo di eradicare il punteruolo delle capsule.

Dopo diversi piccoli test, il Boll Weevil Research Laboratory iniziò un programma su larga scala di eradicazione del punteruolo in North Carolina. L’enfasi del programma era lo sviluppo di un’esca a base di feromoni. Le trappole sono state utilizzate per rilevare le popolazioni di punteruoli in modo da poter irrorare efficacemente i campi.

Il punteruolo è un problema: i danni e il trattamento del punteruolo del cotone

I punteruoli di Boll sono un problema oggi?

Il progetto della Carolina del Nord è stato un successo e il programma da allora espanso ad altri stati. Attualmente, l’eradicazione del punteruolo è stata completata in quattordici stati:

  • Alabama
  • Arizona
  • Arkansas
  • California
  • Florida
  • Georgia
  • Mississippi
  • Missouri
  • Nuovo Messico
  • North Carolina
  • Oklahoma
  • Carolina del Sud
  • Tennessee
  • Virginia

Oggi, il Texas rimane in prima linea nella battaglia contro il punteruolo, con un’eradicazione riuscita che copre più territori ogni anno. Le battute d’arresto al programma includono la ridistribuzione dei punteruoli delle capsule nelle aree sradicate dai venti della forza degli uragani.

I giardinieri, che vivono in stati in cui il cotone viene coltivato commercialmente, possono aiutare il programma di eradicazione resistendo alla tentazione di coltivare cotone nei loro giardini domestici. Non solo è illegale, ma le piante di cotone coltivate in casa non sono monitorate per l’attività del punteruolo. La coltivazione durante tutto l’anno produce piante di cotone di grandi dimensioni che possono ospitare grandi popolazioni di punteruoli.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: