Informazioni sul marroncino ciliegia: informazioni sul controllo del marciume marrone nelle ciliegie

Le condizioni calde e umide che sono una necessità per i ciliegi portano con sé una maggiore incidenza di malattie fungine. Una di queste malattie, il marciume bruno nelle ciliegie, può aumentare esponenzialmente e decimare un raccolto. Fai clic qui per ulteriori informazioni sul marciume marrone ciliegia compreso il trattamento.

Informazioni sul marroncino ciliegia: informazioni sul controllo del marciume marrone nelle ciliegie

Sfortunatamente, le condizioni climatiche calde e umide che sono una necessità per i ciliegi portano con sé una maggiore incidenza di malattie fungine. Una di queste malattie, il marciume bruno nelle ciliegie, attacca non solo le ciliegie ma anche le pesche, le albicocche, le nettarine e le prugne. I sintomi della ciliegia marcita marrone possono aumentare esponenzialmente in appena 24 ore e decimare un raccolto. Continua a leggere per ulteriori informazioni sul marciume marrone ciliegia compreso il trattamento del marciume marrone ciliegia.

Informazioni marciume marrone ciliegia

Il marciume bruno sui ciliegi è causato dal fungo Monilinia fructicola. Come accennato, il fungo si diffonde rapidamente sia durante la maturazione che durante lo stoccaggio post-raccolta. Il marciume bruno nelle ciliegie è favorito dal clima caldo e umido e in condizioni ideali può verificarsi entro tre ore dalla pioggia o dall’irrigazione. Più è lungo il periodo di condizioni umide, più breve è il tempo di incubazione, quindi i sintomi si sviluppano più rapidamente.

Le spore vengono prodotte prima sulle ciliegie a maturazione precoce, quindi si diffondono sugli alberi a maturazione tardiva e colpiscono sia le cultivar commestibili che ornamentali. Non solo, ma durante la maturazione, la frutta è suscettibile agli insetti e alla spaccatura della frutta, lasciando ferite aperte ideali per l’infezione da spore.

Il marciume bruno su un ciliegio può anche causare la rovina del ramoscello, che indebolisce gradualmente gli alberi e li rende più vulnerabili ad altre infezioni fungine e alle ferite invernali.

Sintomi della putrefazione marrone ciliegia

All’inizio, i sintomi iniziali della putrefazione marrone nei ciliegi sono la doratura e la morte dei fiori. Mentre le fioriture uccise dalla putrefazione marrone rimangono attaccate al ramo con un residuo appiccicoso, quelle uccise a causa del gelo cadono a terra.

Il ramoscello, più comune nelle albicocche, può anche affliggere un albero con marciume marrone mentre l’infezione avanza dalla fioritura infetta allo sperone e nel ramo, provocando un tumore. Questi tumuli sono scoloriti e spesso coperti da un residuo appiccicoso tra le parti malate e sane del ramo. I tumori possono cingere l’intero ramo man mano che la malattia progredisce, causando l’avvizzimento e la doratura delle foglie.

Sulla frutta, la malattia si manifesta come piccole, sode, lesioni marroni. La lesione cresce rapidamente fino a coprire l’intera parte del frutto. Nel tempo, il frutto si asciuga e si raggrinzisce ma rimane attaccato all’albero anche nell’anno successivo.

Tutte le parti dell’albero infettate dalla putrefazione marrone diventano coperte da spore marrone chiaro e polverose, in particolare quando le condizioni sono umide e le temperature sono superiori a 41 F. (5 C.).

Informazioni sul marroncino ciliegia: informazioni sul controllo del marciume marrone nelle ciliegie

Trattamento del marciume marroncino

Il marciume bruno sverna in frutti mummificati, ramoscelli infetti e fustigatori di corteccia. In primavera, il fungo inizia a crescere e produce spore che poi si diffondono attraverso la pioggia o il vento fino alle fioriture. Quando le temperature sono più fredde, le spore impiegano più tempo a diffondersi, ma quando le temperature sono più calde, si verifica l’infezione e si diffonde rapidamente.

Perché il fungo indugia nei detriti della frutta, mantenendo l’area circostante gli alberi libera da frutti caduti e altri i detriti sono di fondamentale importanza. Sebbene la malattia non venga sradicata, il numero di spore prodotte verrà ridotto, il che rende più facile controllare la putrefazione marrone.

Rimuovi non solo i frutti caduti o i detriti delle piante, ma in primavera rimuovi anche la mummia frutto che rimane sull’albero. Inoltre, rimuovere eventuali rami con fusti o ramoscelli che sono morti dalla malattia durante la potatura in inverno.

Se i servizi igienico-sanitari e la potatura non hanno avuto alcun effetto sulla gravità della malattia, è possibile utilizzare fungicidi. I fungicidi devono essere applicati due volte, prima quando i fiori iniziano ad aprirsi e poi di nuovo 2-3 settimane prima del raccolto. Non applicare il fungicida quando la frutta è ancora verde. Attendi fino a quando il frutto sta maturando. Leggere e seguire sempre le istruzioni del produttore per l’applicazione di fungicidi.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: