Informazioni sulla pianta di cacao – Informazioni sulla coltivazione di fave di cacao

Non sorprende che alcune persone vorrebbero coltivare il proprio albero di cacao. La domanda è: come coltivare fave di cacao da semi di cacao? Fai clic su questo articolo per scoprire come coltivare alberi di cacao e altre informazioni sugli alberi di cacao.

Informazioni sulla pianta di cacao - Informazioni sulla coltivazione di fave di cacao

Nel mio mondo, il cioccolato renderà tutto migliore. Una rissa con il mio altro significativo, una fattura di riparazione inaspettata, una brutta giornata per capelli – lo chiami, il cioccolato mi lenisce in un modo che nient’altro può fare. Molti di noi non solo amano il nostro cioccolato, ma lo bramano persino. Quindi, non sorprende che alcune persone vorrebbero coltivare il proprio albero di cacao. La domanda è: come coltivare fave di cacao da semi di cacao? Continua a leggere per scoprire come coltivare alberi di cacao e altre informazioni sugli alberi di cacao.

Informazioni sulla pianta di cacao

Le fave di cacao provengono da alberi di cacao, che risiedono nel genere Teobroma e hanno avuto origine milioni di anni fa in Sud America, ad est delle Ande. Esistono 22 specie di teobroma tra cui il T. cacao è il più comune. Le prove archeologiche suggeriscono che il popolo Maya bevve cacao già nel 400 a.C. Anche gli Aztechi apprezzavano il fagiolo.

Cristoforo Colombo fu il primo straniero a bere cioccolato quando salpò per il Nicaragua nel 1502, ma non fu fino a quando Hernan Cortes, il leader di una spedizione del 1519 nell’impero azteco, quel cioccolato è tornato in Spagna. Lo xocoatl azteco (bevanda al cioccolato) non fu inizialmente accolto favorevolmente fino all’aggiunta di zucchero qualche tempo dopo, dopodiché la bevanda divenne popolare nelle corti spagnole.

La popolarità della nuova bevanda incitò ai tentativi di coltivare cacao nei territori spagnoli della Repubblica Dominicana, Trinidad e Haiti con scarso successo. Qualche misura di successo fu infine trovata in Ecuador nel 1635 quando i frati cappuccini spagnoli riuscirono a coltivare il cacao.

Nel diciassettesimo secolo, tutta l’Europa era pazza di cacao e si precipitò a rivendicare terre adatte alla produzione di cacao. Man mano che si creavano sempre più piantagioni di cacao, il costo del fagiolo divenne più conveniente e, di conseguenza, vi fu un aumento della domanda. Gli olandesi e gli svizzeri iniziarono a fondare piantagioni di cacao stabilite in Africa durante questo periodo.

Oggi il cacao viene prodotto in paesi tra 10 gradi a nord e 10 gradi a sud dell’equatore. I maggiori produttori sono la Costa d’Avorio, il Ghana e l’Indonesia.

Gli alberi di cacao possono vivere fino a 100 anni ma sono considerati produttivi solo per circa 60. Quando l’albero cresce naturalmente dai semi dell’albero di cacao, ha un fittone lungo e profondo. Per la coltivazione commerciale, la riproduzione vegetativa tramite talee viene più comunemente utilizzata e si traduce in un albero privo di fittone.

In natura, l’albero può raggiungere un’altezza di oltre 50 piedi ma sono generalmente potati a metà di quelli coltivati . Le foglie emergono di una tonalità rossastra e diventano di un verde lucido man mano che crescono fino a due piedi di lunghezza. Piccoli fiori rosa o bianchi si accumulano sul tronco dell’albero o sui rami inferiori durante la primavera e l’estate. Una volta impollinati, i fiori diventano baccelli increspati lunghi fino a 14 pollici, pieni di fagioli.

Come coltivare le fave di cacao

Gli alberi di cacao sono piuttosto schizzinosi. Hanno bisogno di protezione dal sole e dal vento, motivo per cui prosperano nel sottosuolo delle calde foreste pluviali. La coltivazione di alberi di cacao richiede l’imitazione di queste condizioni. Negli Stati Uniti, ciò significa che l’albero può essere coltivato solo nelle zone USDA 11-13 – Hawaii, parti della Florida meridionale e della California meridionale, nonché del Puerto Rico tropicale. Se non vivi in ​​questi climi tropicali, potrebbe essere coltivato in condizioni calde e umide in una serra ma potrebbe richiedere una più attenta cura degli alberi di cacao.

Per avviare un albero, avrai bisogno di semi che sono ancora nel contenitore o sono stati mantenuti umidi dalla loro rimozione dal contenitore. Se si seccano, perdono la loro vitalità. Non è insolito che i semi inizino a germogliare dal baccello. Se i tuoi semi non hanno ancora radici, mettili tra fazzoletti di carta umidi in un’area calda (80 gradi F. più o oltre 26 C.) fino a quando iniziano a radicare.

Pot in vaso i fagioli radicati in singoli 4- vasi da 5 pollici riempiti con antipasto umido di semi. Posiziona il seme in verticale con l’estremità della radice rivolta verso il basso e copri con il terreno fino alla cima del seme. Copri i vasi con un involucro di plastica e posizionali su un tappetino per la germinazione per mantenere la loro temperatura negli anni ’80.

In 5-10 giorni, il seme dovrebbe germogliare. A questo punto, rimuovi l’involucro e metti le piantine su un davanzale parzialmente ombreggiato o sotto la fine di una luce crescente.

Informazioni sulla pianta di cacao - Informazioni sulla coltivazione di fave di cacao

Cura dell’albero di cacao

Man mano che la piantina cresce, trapiantalo in vasi successivamente più grandi, mantengono la pianta umida e a temperature comprese tra 65-85 gradi F. (18-29 C.) – più caldo è meglio. Fertilizzare ogni due settimane dalla primavera all’autunno con emulsione di pesce come 2-4-1; mescola 1 cucchiaio per gallone d’acqua.

Se vivi in ​​una regione tropicale, trapianta il tuo albero quando è alto due piedi. Scegli un’area ricca di humus e ben drenante con un pH vicino a 6,5. Posiziona il cacao a circa 10 piedi da un sempreverde più alto che può fornire protezione parziale da ombra e vento.

Scava una buca tre volte la profondità e la larghezza della zolla dell’albero. Riporta due terzi del terreno sciolto nella buca e posiziona l’albero in cima al tumulo allo stesso livello in cui è cresciuto nella sua pentola. Riempi il terreno attorno all’albero e annaffia bene. Copri il terreno circostante con uno strato di pacciame da 2 a 6 pollici, ma tienilo ad almeno otto pollici di distanza dal tronco.

A seconda delle precipitazioni, il cacao avrà bisogno tra 1-2 pollici di acqua per settimana. Non lasciarlo inzuppare, però. Alimentalo con 1/8 libbre di 6-6-6 ogni due settimane e poi aumenta a 1 libbra di fertilizzante ogni due mesi fino a quando l’albero ha un anno.

L’albero dovrebbe fiorire quando 3-4 anni vecchio e alto circa un metro e mezzo. La mano impollina il fiore al mattino presto. Non preoccuparti se alcuni dei pod risultanti cadono. È naturale che alcuni baccelli si restringano, lasciando non più di due su ciascun cuscino.

Quando i fagioli sono maturi e pronti per il raccolto, il tuo lavoro non è ancora finito. Richiedono una lunga fermentazione, torrefazione e macinazione prima che anche tu possa fare una tazza di cacao dai tuoi semi di cacao.

Video: Come trasformare le fave di cacao in cioccolato

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB