Informazioni sulla pianta di indaco – Quali sono alcuni diversi tipi di indaco

Il popolare colore "indaco" prende il nome da diverse piante del genere Indigofera famose per l'azzurro naturale ottenuto dalle foglie delle piante. Alcune varietà sono usate in medicina, mentre altre sono belle e ornamentali. Scopri qui le diverse piante di indaco.

Informazioni sulla pianta di indaco - Quali sono alcuni diversi tipi di indaco

Il popolare colore “indaco” prende il nome da diverse piante del genere Indigofera. Queste varietà di indaco sono famose per i colori blu naturali ottenuti dalle foglie delle piante utilizzate per fare una tintura naturale. Alcune varietà di piante di indaco sono usate in medicina, mentre altre sono belle e ornamentali. Continua a leggere per ulteriori informazioni sulle piante di indaco e una panoramica delle diverse piante di indaco.

Informazioni sulle piante di indaco

Secondo le informazioni sulle piante di indaco, queste piante sono originarie di posizioni subtropicali e tropicali intorno al mondo. Sono membri della famiglia dei piselli.

Alcune varietà di piante di indaco hanno bellissimi fiori. Ad esempio, i fiori di Indigofera amblyanthan sono morbidi racemi rosa e coltivati ​​per la loro bellezza ornamentale. E uno degli arbusti indaco più attraenti è l’Indigofera heterantha, con i suoi lunghi grappoli di fiori simili a piselli viola rosati.

Ma sono le foglie a rendere famosi molti tipi di indaco. Per molti anni, le foglie di alcune piante di indaco sono state utilizzate per rendere la tintura per colorare i tessuti di un blu intenso. Un tempo era la tintura naturale più comunemente usata al mondo.

Informazioni sulla pianta di indaco - Quali sono alcuni diversi tipi di indaco

Preparazione della tintura da varietà di indaco

Il colorante blu viene prodotto fermentando le foglie con soda caustica o idrosolfito di sodio. Diverse diverse piante di indaco vengono utilizzate per produrre il pigmento blu. Questi includono il vero indaco, chiamato anche indaco francese (Indigofera tinctoria), indaco natale (Indigofera arrecta) e indaco guatemalteco (Indigofera suffruticosa).

Queste varietà di indaco erano al centro di un’importante industria in India. Ma la coltivazione dell’indaco per la tintura è rallentata dopo lo sviluppo dell’indaco sintetico. Ora il colorante è in genere usato dagli artigiani.

Mentre l’indaco sintetico produce un blu uniforme, l’indaco naturale contiene impurità che danno belle variazioni di colore. Le sfumature di blu che ottieni dalla tintura dipendono da dove è cresciuto l’indaco e in quale clima.

Tipi medicinali di indaco

Diverse varietà di piante di indaco sono state usate in medicina; tuttavia, il vero indaco è la specie utilizzata più comunemente ed era popolare tra i cinesi per pulire il fegato, disintossicare il sangue, ridurre l’infiammazione, alleviare il dolore e ridurre la febbre.

Alcune piante di indaco, tuttavia, come l’indaco strisciante ( Indigofera endecaphylla) sono tossici. Avvelenano il pascolo del bestiame. Altre varietà di piante di indaco, se consumate dall’uomo, possono causare diarrea, vomito e persino la morte.

Video: Practicando Ho'oponopono por M. José Cabanillas

https://youtu.be/XGZVJBL91Sk

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: