Minima Succulent Care: Suggerimenti per la coltivazione di piante Echeveria Minima

Che cos'è una pianta minima? Questa miniatura del genere Echeveria è originaria del Messico e ha rosette dolci e foglie arrossate. Soprattutto, le cure succulente minime sono così semplici che anche un giardiniere alle prime armi può avere successo. Ulteriori informazioni in questo articolo.

Minima Succulent Care: Suggerimenti per la coltivazione di piante Echeveria Minima

I fan succulenti si rallegrano. Le piccole piante di Echeveria minima ti faranno saltare su e giù con la loro carineria assoluta. Cos’è una pianta minima? Questa miniatura del genere è originaria del Messico e ha rosette dolci e foglie dai toni arrossati. Soprattutto, le cure succulente minime sono così semplici che anche un giardiniere alle prime armi può avere successo con facilità.

Informazioni Echeveria Minima

L’ampia varietà di forme, dimensioni e colori succulenti assicura che il gruppo sia il sogno di un collezionista. Le piante Echeveria minima sono perfette da sole in contenitori o come parte di un gruppo di piante grasse appariscenti. Queste piante non sono resistenti al freddo ma la crescita di Echeveria minima all’aperto durante la primavera e l’estate darà al tuo patio un’atmosfera da deserto.

Con un’altezza tra i 7,5 e i 13 cm di altezza, queste piante grasse si adattano a quasi qualsiasi schema di giardino. Sono resistenti alle zone del Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti dalle 9 alle 11, ma sono grandi piante d’appartamento.

Le foglie paffute della rosetta sono di colore bluastro ma diventano piene di rosa corallo in pieno sole. In primavera producono fiori a forma di campana tenuti sopra la pianta in tonalità di pesca e arancio. Man mano che le piante maturano, sviluppano rosette più piccole, culminanti in un grappolo di forma fiorita.

Combinali con aloe, giada, galline e pulcini, sedum o persino una pianta da paddle come centrotavola.

Echeveria Minima in crescita

Echeveria necessita di terreno ben drenante, leggermente granuloso. L’eccessivo assorbimento è il bacio della morte per questi abitanti del deserto, che immagazzinano umidità nelle loro foglie.

Le rosette più piccole, o offset, possono essere divise dalla pianta madre. Lasciare terminare i calli per diversi giorni prima di inserire la base nel terreno di sabbia o cactus. Evita di annaffiare la nuova rosetta per un paio di settimane mentre manda radici.

Questa succulenta può crescere in pieno sole ma evita i raggi più duri come quelli di una finestra esposta a sud. Echeveria minima prospererà anche in ombra parziale ma la fioritura potrebbe soffrire.

Minima Succulent Care: Suggerimenti per la coltivazione di piante Echeveria Minima

Minima Succulent Care

Innaffia raramente ma in profondità e dimezza l’irrigazione in inverno durante il periodo dormiente. Assicurarsi che i contenitori siano dotati di eccellenti fori di drenaggio per evitare danni alla putrefazione e alle radici. Le radici sono poco profonde, quindi queste piante si comportano bene in piatti poco profondi che aiutano anche a prevenire il terreno fradicio. Nutri con fertilizzante diluito per cactus ogni due settimane durante il periodo di crescita.

Echeveria non preoccupa il sovraffollamento ma rinvasa quando le rosette sono affollate e minacciano di fuoriuscire dal loro contenitore. Fai attenzione ai moscerini del suolo, alle cocciniglie e ad altri parassiti e tratta, se necessario, con sapone per l’orticoltura.

Video: Consegui a minha tão sonhada echeveria caranculata.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB