Naturalizzazione dei fiori – Informazioni sulla lampadina Naturalizzazione nei paesaggi

In natura, le lampadine non crescono in file diritte, ammassi ordinati o masse sagomate. Invece crescono e fioriscono in gruppi irregolari sparsi per il paesaggio. Leggi qui per maggiori informazioni sulla naturalizzazione dei bulbi.

Naturalizzazione dei fiori - Informazioni sulla lampadina Naturalizzazione nei paesaggi

In natura, i bulbi non crescono in file diritte, ammassi ordinati o masse sagomate. Invece crescono e fioriscono in gruppi irregolari sparsi per il paesaggio. Possiamo duplicare questo aspetto e dare al paesaggio un aspetto naturale naturalizzando i bulbi. Continua a leggere per scoprire se la naturalizzazione di fiori come questo è adatta al tuo paesaggio.

Che cos’è la naturalizzazione?

La naturalizzazione sta creando un’area nel paesaggio in cui i fiori vengono piantati casualmente. Nel corso degli anni i bulbi in un’area indisturbata aumentano di numero per formare masse di spettacolari fiori primaverili. Nella giusta posizione, la naturalizzazione dei fiori è un ottimo modo per creare un paesaggio interessante con meno tempo e ad un costo inferiore rispetto alla costruzione dei bordi dei fiori. Soprattutto, la naturalizzazione dei bulbi nei paesaggi è semplice.

Naturalizzazione dei fiori - Informazioni sulla lampadina Naturalizzazione nei paesaggi

Come naturalizzare i bulbi da fiore

La prima cosa da considerare quando si naturalizzano i bulbi da fiore è il tipo di bulbo. La naturalizzazione nei paesaggi richiede bulbi che crescono bene nella tua zona senza un trattamento speciale. Non scegliere lampadine che necessitano di ulteriore raffreddamento o di scavare per il rimessaggio invernale. Buoni bulbi per la naturalizzazione includono:

  • Narcisi
  • Croco
  • Galanthus, bucaneve
  • Gigli asiatici
  • Allium di bacchetta
  • Muscari, giacinti d’uva

I tulipani elaborati si estinguono dopo un paio d’anni e amano essere coccolati, ma i tulipani delle specie che sono gli antenati degli ibridi moderni (aka: bulbi di cimelio) lo fanno bene in un paesaggio naturalizzato.

È possibile naturalizzare alcuni bulbi in aree erbose. Bulbi come bucaneve, croco, scilla marina e aconiti invernali vanno bene nelle aree erbose. Prima di decidere di riempire il tuo prato di bulbi, considera il fatto che se falcia prima che il fogliame muoia di nuovo naturalmente, i bulbi diventeranno poveri l’anno successivo. Pertanto, le aree fuori mano sono le migliori per naturalizzare i bulbi.

Scegli un’area con un buon drenaggio e pieno sole in cui i bulbi possano rimanere indisturbati di anno in anno. Piantare è più semplice con uno strumento per piantare bulbi a manico lungo. La cosa più difficile sulla naturalizzazione dei bulbi è mantenerlo casuale. Ricorda : la natura non conosce file e motivi. Per questo motivo, normalmente aiuta a lanciare i tuoi bulbi nell’area designata, piantandoli ovunque atterrino.

Fertilizzare i bulbi due volte all’anno: in primavera, subito dopo che i fiori sbiadiscono e di nuovo in autunno, circa normalmente piantereste nuove lampadine. I fertilizzanti per bulbi sono costosi e probabilmente non sono più efficaci di un buon fertilizzante bilanciato come 8-8-8 o 10-10-10. Usa una sterlina o due per ogni 100 piedi quadrati e annaffialo. La mancata concimazione comporterà un numero decrescente di bulbi.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB