Nebulizzazione di piante d’aria: come faccio ad annaffiare una pianta d’aria

Nebulizzazione di piante d'aria: come faccio ad annaffiare una pianta d'aria

Un nuovo proprietario di Tillandsia potrebbe chiedersi “puoi innaffiare una pianta d’aria troppo?” La frequenza di foschia delle piante d’aria dipende dal tipo, dalla situazione e dalle dimensioni della pianta e dell’ambiente. Ci sono tre modi principali per mantenere umida la tua pianta aerea. Una volta che conosci tutti e tre, puoi decidere in che modo funzionerà meglio per la tua pianta. Questo articolo ti spiegherà i metodi e la frequenza con cui vaporizzare le piante. Allora sarai sulla buona strada per una Tillandsia sana e felice di qualsiasi varietà.

Riuscirai ad annaffiare una pianta d’aria troppo?

La Tillandsia, o piante aeree, è una delle forme più uniche della flora sul nostro pianeta. Si pensa spesso che le piante aeree non richiedano acqua perché la imbrigliano dall’aria e da occasionali tempeste di pioggia. Nelle loro regioni native, questo è quasi vero ma nell’ambiente domestico, l’aria ambientale è troppo arida e non passano tempeste improvvise. La tillandsia ha bisogno di umidità regolare, ma non deve essere inondata. Questo può rappresentare un problema con le piante aeree montate, ma faremo un paio di metodi per mantenere umida la pianta.

Le piante aeree sono bromeliche ed epifite. Tendono a crescere su tronchi, crepe e crepacci e persino su piante vive, sebbene non siano parassite. Sono più comuni nelle impostazioni di foresta tropicale, anche se alcuni vivono in climi più aridi. Proprio come ogni pianta, le piante hanno bisogno di acqua, luce e cibo regolari. Sono più difficili di altre piante d’appartamento perché sono in un ambiente fuori suolo, spesso montate su qualcosa o all’interno di un terrario o di una ciotola di vetro. La mancanza di supporti per trattenere l’umidità e i nutrienti pone un dilemma su come mantenerli in salute.

La nebulizzazione delle piante d’aria è il metodo più comune di innaffiatura ma non riesce a far sì che le radici delle piante siano ben inumidite e possano causare foglie avere problemi fungini se la pianta non è in buona ventilazione dove si asciuga rapidamente. Spruzzare le piante d’aria è meglio aumentare l’umidità in case e climi veramente asciutti.

Come faccio ad annaffiare un impianto d’aria?

Il metodo di irrigazione dipenderà dallo stile di installazione della vostra pianta d’aria . Ci sono tre modi principali per irrigare la Tillandsia. Il nebulizzatore è il primo, risciacquando il secondo e bagnando il terzo. Ora gli ultimi due ovviamente non funzioneranno su un campione montato a meno che il supporto non sia sicuro di averlo bagnato.

  • Quanto spesso appannare le piante aeree? In questo caso, vaporizzare le piante da 3 a 7 volte a settimana, a seconda di quanto sia secca l’aria di casa e in quale periodo dell’anno. Le piante estive hanno bisogno di più acqua mentre possono sostenere meno in inverno.
  • Il risciacquo delle piante richiede di rimuoverle dalla loro montatura e metterle in un setaccio per essere risciacquate accuratamente. Tutte le parti devono essere ben impregnate, compresi fogliame e radici.
  • L’ammollo è il metodo più completo ma, di nuovo, richiede la rimozione della pianta dal suo display. Immergere la pianta 1 o 2 volte alla settimana per 5 ore.

Quando le piante nebulizzate sono più vantaggiose

La nebulizzazione delle piante non è il metodo più efficace per annaffiare le piante, ma è il più conveniente perché ti consente di fornire umidità nelle impostazioni della pianta. Altrimenti, dovrai rimuovere il filo che trattiene la pianta sul display e risciacquare o immergere per ottenere davvero l’umidità nelle radici.

In inverno, quando l’acqua ha bisogno di essere più bassa, l’appannamento è un modo adeguato di dare la pianta il minimo di acqua. Inoltre, in estate, quando le temperature salgono, un bel bagno d’acqua sotto forma di irrorazione rinfresca le piante stressate dal calore.

Se vuoi che la tua pianta d’aria sia veramente sana, tuttavia, appannarsi non è sufficiente per fare un buon abbastanza lavoro che fornisce l’umidità Dunk o immergere la pianta almeno due volte al mese se si sta principalmente misting per dargli umidità. Questo può fornire l’assunzione di acqua profonda che la pianta deve sostenere nelle sue impostazioni aeree.

Nebulizzazione di piante d'aria: come faccio ad annaffiare una pianta d'aria

Video: come annaffiare le piante da appartamento

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB