Piante curative delle ferite – Come usare le piante curative per ferite minori

Le persone hanno usato le piante come medicina sin dai tempi più remoti. Molti si rivolgono ancora a piante con proprietà curative per i rimedi casalinghi. Scopri di più qui.

Piante curative delle ferite - Come usare le piante curative per ferite minori

Fin dai nostri primi giorni sulla terra gli esseri umani hanno usato le piante come medicine. Nonostante lo sviluppo di medicinali ad alta tecnologia, molte persone si rivolgono ancora alle piante con proprietà curative come rimedi casalinghi o per integrare il regime prescritto da un medico. Se sei interessato a conoscere le piante che curano le ferite, continua a leggere.

Guarigione con le piante

È sciocco rinunciare a una visita dal medico se si è gravemente feriti. Niente batte un colpo di tetano per prevenire quella malattia. Tuttavia, c’è sicuramente un posto nel mondo per il trattamento con piante con proprietà curative.

Dopo aver visto un medico, ti consigliamo di seguire i suoi consigli. Puoi anche usare erbe o altre piante di guarigione delle ferite per completare il processo di cura delle ferite.

Piante curative delle ferite - Come usare le piante curative per ferite minori

Come usare le piante curative

Le persone hanno guarito con le piante per generazioni e scoprirai più di un elenco di piante che curano le ferite. Tre erbe spesso citate come piante curative delle ferite sono achillea, verga d’oro e calendula.

Gli antichi greci potrebbero essere stati i primi a considerare la achillea una medicina. Inizialmente era usato per trattare problemi digestivi. Tuttavia, può essere utilizzato anche per curare ferite, soprattutto ustioni moderate. Allo stesso modo, la verga d’oro (con le sue qualità antinfiammatorie) e la calendula (che aumenta il flusso sanguigno) devono essere aggiunte all’elenco dei medicinali vegetali.

Usare le piante per curare le ferite può essere complicato, richiedendo la produzione di estratti di erbe o oli essenziali. Alcune piante curative sono più semplici da usare. Ad esempio, la piantaggine comune (Plantago major), un’erbaccia comune, può essere utilizzata per piccole ferite e punture di insetti. Basta masticarlo finché non si ammorbidisce, quindi posizionarlo sulla zona interessata.

La maggior parte di noi è già consapevole delle qualità curative del succo della succulenta aloe vera (Aloe vera). Basta tagliare un “ramo” e strofinare l’estremità tagliata su graffi o ustioni minori. &Nbsp;

Il bacino giallo (Rumex spp.) È un’altra erba che può eliminare il pungiglione delle punture di insetti. Basta schiacciare le foglie in modo che il succo penetri nella ferita.

Consolida maggiore (Symphytum) è un’altra pianta utile per la guarigione rapida delle lesioni e facile da usare. Basta applicare un impiastro di consolida maggiore. Gli europei usano un impiastro di fiori di camomilla per ridurre il gonfiore.

Dichiarazione di non responsabilità: il contenuto di questo articolo è solo a scopo educativo e di giardinaggio. Prima di utilizzare o ingerire QUALSIASI erba o pianta per scopi medicinali o altro, consultare un medico, un erborista medico o un altro professionista idoneo per un consiglio.

Video: La farmacia della nonna – Ferite

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: