Piante da giardino coloniali: suggerimenti per la coltivazione e la progettazione di giardini d’epoca coloniale

Piante da giardino coloniali: suggerimenti per la coltivazione e la progettazione di giardini d'epoca coloniale

Se stai cercando un giardino che sia pratico e bello, considera la possibilità di coltivare un orto coloniale. Tutto in questo tipo di giardino vecchio stile è ritenuto utile ma è anche piacevole alla vista. Progettare giardini in stile coloniale è sia facile che gratificante. Continua a leggere per saperne di più sui giardini coloniali e su come creare un giardino coloniale di tua proprietà.

A proposito di Colonial Gardens

Il giardino coloniale di un tempo era una celebrazione del patrimonio mentre le piante si facevano strada dal “vecchio mondo” al “nuovo mondo”. I giardini coloniali erano fatti da coloni molto pratici e, di conseguenza, erano progettati attorno a bisogni piuttosto che estetici, sebbene questi giardini fossero ancora veramente belli.

Quadrato o i giardini dei letti rialzati erano popolari e spesso collocati nelle immediate vicinanze della casa per consentire un facile accesso. In effetti, molti erano situati proprio fuori dalla cucina di casa. Per proteggere i giardini dal vento e dagli animali sono stati usati recinti vivaci da siepi e cespugli o da pittoreschi giardini.

Gli orti coloniali comprendevano anche letti rettangolari stretti pieni di erbe medicinali e condimento. Le erbe erano spesso mescolate con frutta e verdura. Gli alberi da frutto sono stati utilizzati anche come punti focali all’interno del design del giardino. Tutte queste piante erano comunemente usate per la conservazione degli alimenti, la guarigione e la tintura del tessuto.

Come creare un giardino coloniale

Progettare giardini coloniali è popolare tra i giardinieri che vogliono preservare le piante del patrimonio e l’arte del giardinaggio. Imparare a creare un giardino coloniale è semplice.

I letti rialzati offrono un facile accesso e formano un attraente modello di giardino coloniale.

Riempi i letti con erbe, fiori e verdure che possono essere usati in la cucina e intorno alla casa.

I più grandi progetti di giardini coloniali possono includere passerelle, panchine, fontane e persino una meridiana. I giardini coloniali spesso contenevano anche piante di topia, che possono costituire un’aggiunta preziosa per qualsiasi paesaggio.

Piante da giardino coloniali

Un giardino del XVIII secolo conteneva molti bellissimi fiori cimelio. Tra le più comuni di queste piante da giardino coloniali:

  • Hollyhocks
  • Foxgloves
  • Daylilies
  • Irises
  • Peonies

Molte verdure cimelio sono state utilizzate anche nell’orto coloniale. Questi includevano alcuni dei nostri ortaggi coltivati ​​più frequentemente oggi. Anche se questi cugini ibridi hanno poca somiglianza con le varietà cimelio, le tue piante da giardino coloniale nella zona di orto possono includere:

  • Zucca
  • Cetrioli
  • Cavolo
  • Fagioli
  • Piselli
  • Meloni
  • Lattuga
  • Carote
  • Ravanello
  • Peperoni

Le erbe medicinali in un giardino coloniale includevano il marrubio, un rimedio popolare per l’asma e la tosse, e l’Angelica, che era anche usata per raffreddori e problemi bronchiali. Il salato invernale veniva spesso coltivato e usato come antisettico e per alleviare il dolore delle punture di api. Origano era popolare per il mal di denti e mal di testa. Altre erbe medicinali e da cucina incluse:

  • Salvia
  • Calendula
  • Issopo
  • Coprispalle
  • Nasturzio

Piante da giardino coloniali: suggerimenti per la coltivazione e la progettazione di giardini d'epoca coloniale

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.66 MB