Piante da interno vittoriane: prendersi cura di piante da salotto vecchio stile

Piante da interno vittoriane: prendersi cura di piante da salotto vecchio stile

Le grandi case vittoriane spesso offrivano solarium, sale aperte e ariose e giardini d’inverno, nonché serre. Le piante erano una parte importante della decorazione d’interni con alcune piante d’appartamento di epoca vittoriana le stelle travolgenti. Le piante d’appartamento vittoriane più popolari del giorno sono ancora in circolazione oggi e possono aggiungere un tocco di eleganza del vecchio mondo al tuo interno di casa. Continuate a leggere per alcune opzioni che porteranno un tocco di nostalgia e raffinatezza a casa vostra.

Piante d’appartamento Stile vittoriano

Le mode nostalgiche dell’epoca vittoriana hanno un’eleganza classica anche oggi. Alcune delle pratiche di arredamento domestico più interessanti riguardavano l’uso delle piante all’interno. Le piante erano poco costose, portavano l’aria aperta e potevano cambiare una stanza in un battito di cuore da un esigente, vecchio parlatore di una cameriera a un paradiso tropicale. Molti di noi hanno sentito parlare dell’uso di palme come piante da salotto. In effetti, c’è una varietà che è chiamata la palma da salotto. Ma oltre a queste piante facili da coltivare, aggraziate, quale altra vegetazione faceva case di epoca vittoriana per illuminare l’interno?

Le piante d’appartamento erano incorporate in molte stanze della casa. Ad esempio:

  • Il caminetto estivo è stato trasformato in un giardino in miniatura per nascondere il buco aperto che non viene utilizzato per mesi.
  • I giardini di finestre erano anche popolari e un erano disponibili numerosi supporti sospesi per sospendere le piante proprio di fronte alla migliore illuminazione della casa.
  • Le piante da interno vittoriane erano spesso contenute anche nei casi di Wardian. Questi erano simili a un terrario e spesso presentavano un caso bello e un supporto elaborato.

Le piante per la casa facevano ospiti invitanti agli ospiti quando arrivavano per una visita. Anche le piante d’appartamento in stile vittoriano erano solitamente in contenitori che andavano dall’elegante all’opulento. La visualizzazione era importante quanto la pianta.

Tipi di piante da interno vittoriane

Le piante d’appartamento dell’epoca vittoriana potevano essere semplicemente piante dissotterrate dai boschi locali o da quelle importate e varietà esotiche. Tra gli altri preferiti inclusi:

  • Palme
  • Felci
  • Gelsomino
  • Eliotropi
  • Alberi di agrumi in vaso

Le felci di spada e le successive felci di Boston sono state aggiunte graziose a qualsiasi stanza e ancora oggi hanno un’aria chic. La pianta di ghisa è un campione indistruttibile che persino un giardiniere con un pollice nero riesce a mantenere in vita.

A seconda dell’esposizione disponibile in casa, gli esemplari di fioritura sono spesso incorporati nell’arredamento.

  • Gli abutilon, o aceri da salotto, sono originari del Brasile ed erano popolari piante d’appartamento vittoriane. Questi fiori hanno foglie di carta e foglie simili a ghirlande di lillà.
  • La ciliegia di Gerusalemme, originaria del Perù, ha dato un tocco festivo alle vacanze con fiori bianchi che diventano bacche di arancio rossastro.

Con l’avvento di viaggi più facili, cominciarono ad arrivare piante d’appartamento sempre più interessanti e uniche e presto le possibilità erano quasi infinite. Soddisfare il pollice verde vittoriano è diventato molto più facile e oggi possiamo godere della stessa selezione di piante.

Piante da interno vittoriane: prendersi cura di piante da salotto vecchio stile

Video: Tutorial “casa per le bambole” – Comieco Faidate

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.67 MB