Piante di mais appassite – Cosa fare per piante di mais appassite

Se hai piante di mais appassite, la causa più probabile è ambientale. Problemi di piante di mais come l'avvizzimento possono essere il risultato di flussi di temperatura e irrigazione, ma alcune malattie colpiscono anche le piante di mais. Scopri di più qui.

Piante di mais appassite - Cosa fare per piante di mais appassite

Se hai piante di mais appassite, la causa più probabile è ambientale. I problemi delle piante di mais come l’avvizzimento possono essere il risultato dei flussi di temperatura e dell’irrigazione, anche se ci sono alcune malattie che affliggono le piante di mais che possono provocare anche piante di mais appassite.

Cause ambientali di gambi di mais appassiti

Temperatura – Il mais prospera a temperature comprese tra i 68-73 F. (20-22 C.), sebbene la temperatura ottimale oscilli per la durata della stagione e tra le temperature diurne e notturne. Il mais può resistere a brevi sbalzi di freddo (32 F./0 C.) o scatti di calore (112 F./44 C.), ma una volta che la temperatura scende a 41 F. (5 C.), la crescita rallenta in modo significativo. Quando le temperature sono superiori a 95 F. (35 C.), l’impollinazione può essere influenzata e lo stress idrico ha maggiori probabilità di influenzare la pianta; il risultato è una pianta di mais che è appassita. Naturalmente, questo problema può essere risolto fornendo un’adeguata irrigazione durante i periodi di caldo e siccità.

Acqua – Il mais richiede circa 1/4 di pollice di acqua al giorno durante la stagione di crescita per una produzione ottimale e aumenti durante l’impollinazione. Durante i periodi di stress idrico, il mais non è in grado di assorbire i nutrienti di cui ha bisogno, lasciandolo indebolito e suscettibile alle malattie e all’attacco di insetti. Lo stress idrico durante le fasi di crescita vegetativa riduce l’espansione delle cellule staminali e fogliari, causando non solo piante più piccole, ma spesso avvizzimento di steli di mais. Inoltre, lo stress idrico durante l’impollinazione riduce il potenziale rendimento, poiché interrompe l’impollinazione e può causare una riduzione fino al 50 percento.

Piante di mais appassite - Cosa fare per piante di mais appassite

Altri motivi per appassire le piante di mais

Ci sono due malattie che comporterà anche una pianta di mais che è appassita.

La seccatura batterica di Stewart – La peronospora delle foglie di Stewart, o avvizzimento batterico di Stewart, è causata dal batterio Erwinia stewartii che si diffonde nel campo di mais attraverso gli scarabei delle pulci. Il batterio sverna nel corpo dello scarabeo delle pulci e in primavera mentre gli insetti si nutrono degli steli, diffondono la malattia. Le alte temperature aumentano la gravità di questa infezione. I sintomi iniziali colpiscono i tessuti fogliari causando striature irregolari e ingiallimento seguiti da avvizzimento fogliare e infine marcescenza degli steli.

La peronospora delle foglie di Stewart si verifica in aree in cui le temperature invernali sono miti. Gli inverni freddi uccidono lo scarabeo delle pulci. Nelle aree in cui la peronospora delle foglie di Stewart è un problema, ibridi resistenti alla crescita, mantenimento della nutrizione minerale (alti livelli di potassio e calcio) e, se necessario, spray con un insetticida raccomandato.

Goss ’ s avvizzimento batterico e batterico delle foglie – Un’altra malattia causata dal batterio è chiamata avvizzimento batterico e batterico fogliare di Goss, così chiamato perché provoca sia avvizzimento che batterico. La peronospora delle foglie è il sintomo più comune, ma può anche avere una fase di appassimento sistemica in cui il batterio infetta il sistema vascolare, portando a una pianta di mais avvizzente e ad eventuale marciume del gambo.

Il batterio sverna nei detriti infestati. Un infortunio alle foglie della pianta di mais, come quello causato da danni da grandine o forti venti, consente ai batteri di entrare nel sistema delle piante. Ovviamente, per controllare la diffusione di questa malattia, è importante rastrellare e smaltire correttamente i detriti delle piante o fino a quando non è abbastanza profondo da favorire la decomposizione. Mantenere l’area libera dalle erbacce ridurrà anche le possibilità di infezione. Inoltre, le colture rotanti ridurranno l’incidenza del batterio.

Video: Dal Seme alla Pianta (parte 1/2)

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: