Posso ricrescere il cavolo in acqua: come coltivare il cavolo dagli scarti di cucina

Molte parti del prodotto possono essere utilizzate per ricrescere un altro. Coltivare il cavolo in acqua è un esempio perfetto. Fai riferimento a questo articolo per scoprire come coltivare cavoli (e altre verdure) dagli scarti di cucina. Fai clic qui per ulteriori informazioni.

Contenuto

Posso ricrescere il cavolo in acqua: come coltivare il cavolo dagli scarti di cucina

Sei una di quelle persone che preparano i loro prodotti e poi gettano gli scarti nel cortile o nel bidone della spazzatura? Tenere quel pensiero! Stai sprecando una risorsa preziosa buttando fuori prodotti potenzialmente utilizzabili, beh a meno che tu non lo stia compostando. Non sto dicendo che tutto sia utilizzabile, ma molte parti del prodotto possono essere utilizzate per ricrescere un’altra. Coltivare il cavolo in acqua è un esempio perfetto. Continua a leggere per scoprire come coltivare il cavolo (e altre verdure) dagli scarti di cucina.

Posso ricrescere il cavolo in acqua: come coltivare il cavolo dagli scarti di cucina

Come coltivare il cavolo dagli scarti di cucina

Faccio la spesa per la mia famiglia e nel corso dell’ultimo anno hanno costantemente visto la ricevuta rimanere della stessa dimensione mentre il totale cresce. Non è un segreto che il cibo sia costoso e lo sia di più. Abbiamo già un orto, in modo da ridurre almeno i costi di produzione, ma cos’altro può fare una regina del budget autodidatta per tagliare il conto della spesa? Che ne dici di ricrescere alcuni dei tuoi prodotti in acqua? Sì, alcuni alimenti ricrescono facilmente in poca acqua. Anche molti altri possono, ma una volta radicati, devono essere trapiantati nel terreno. I fondi del cavolo radicante possono anche essere trapiantati nel terreno, ma non è necessario.

Crescere il cavolo in acqua è proprio questo, crescere in acqua. Non è necessario trapiantare e l’acqua può anche essere riciclata, ad esempio, acqua di pasta raffreddata o acqua raccolta durante l’attesa del riscaldamento della doccia. Questo è l’ultimo più economico dello sporco, fai-da-te.

Tutto ciò che serve per ricrescere il cavolo in acqua è in questa frase … oh, e un contenitore. Posiziona semplicemente le foglie rimanenti in una ciotola poco profonda con una piccola quantità di acqua. Metti la ciotola in una zona soleggiata. Sostituisci l’acqua ogni pochi giorni. Entro 3-4 giorni noterai radici e nuove foglie che iniziano ad apparire. Come accennato, puoi piantare i fondi del cavolo radicante in questo frangente o semplicemente lasciarli nel contenitore, continuare a sostituire l’acqua e raccogliere le nuove foglie quando necessario.

È così facile ricrescere il cavolo in acqua. Altre verdure possono essere coltivate allo stesso modo dai loro scarti di cucina scartati e includono:

  • Bok choy
  • Carote
  • Sedano
  • Finocchio
  • Erba cipollina all’aglio
  • Cipolle verdi
  • Porri
  • Citronella
  • Lattuga

Oh, e ho già detto che se inizi con i prodotti biologici, farai ricrescere i prodotti biologici, il che è un enorme risparmio! Un fai da te semplice ma geniale.

Video: Piante dagli scarti della cucina

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: