Propagazione dei semi di salice del deserto: scopri come piantare semi di salice del deserto

Coloro che vivono nelle zone USDA 7b-11 sono spesso incantati dal salice del deserto. È resistente alla siccità, facile da curare e cresce rapidamente. Come fai a coltivare il salice del deserto dai semi? Questo articolo riguarda la semina di semi di salice del deserto! Clicca qui per saperne di più!

Propagazione dei semi di salice del deserto: scopri come piantare semi di salice del deserto

Coloro che vivono nelle zone USDA 7b-11 sono spesso incantati con il salice del deserto e per una buona ragione. È resistente alla siccità, facile da curare e cresce rapidamente. Dona anche un senso di imponenza al paesaggio con le sue foglie simili a salici e i fragranti fiori rosa a lavanda a forma di tromba che attirano i nostri amici impollinatori: i colibrì, le farfalle e le api! In questo momento, il tuo interesse è suscitato e ti stai chiedendo: “Come faccio a coltivare il salice del deserto dai semi?” Bene, sei fortunato, perché questo è un articolo sulla piantagione di semi di salice del deserto! Continua a leggere per saperne di più!

Propagazione dei semi di salice del deserto: scopri come piantare semi di salice del deserto

Propagazione di semi di salice del deserto

Il primo passo quando si piantano semi di salice del deserto è acquisire il seme. Dopo la fioritura dei fiori appariscenti del salice del deserto, l’albero produrrà baccelli lunghi, lunghi da 4 a 12 pollici (da 10 a 30 cm). Dovrai raccogliere i semi a fine estate o all’inizio dell’autunno quando i baccelli diventano asciutti e marroni, ma prima che i baccelli si aprano.

Quando dividi i baccelli secchi, scoprirai che ogni singolo seme pod contiene centinaia di piccoli semi pelosi ovali marroni. Ora sei pronto per la propagazione dei semi di salice del deserto!

Nota : Alcuni giardinieri scelgono di raccogliere tutti i baccelli dell’albero esclusivamente per l’estetica, poiché alcuni ritengono che i baccelli del seme diano l’albero un aspetto ispido durante i mesi invernali e aggrottare le ciglia sulla lettiera che i baccelli lasciano sotto l’albero. Esistono varietà senza semi di salice del deserto per le persone con questa mentalità. Art Combe, un esperto di piante del sud-ovest, ha creato una tale cultivar ed è noto come l’arte senza semi di Chilopsis linearis.

Altri usi per i semi : potresti prendere in considerazione lasciando alcuni dei baccelli sull’albero per gli uccelli che li cercano foraggio. Un’altra opzione sarebbe quella di mettere da parte alcuni baccelli per preparare fiori secchi per un tè medicinale.

Hai i semi, e adesso? Bene, ora è il momento di considerare la germinazione dei semi di salice del deserto. Sfortunatamente, i semi di salice del deserto perderanno rapidamente la loro vitalità, forse anche entro la primavera successiva. Mentre potresti conservare i semi in frigorifero durante l’inverno con l’intenzione di seminarli direttamente nel terreno dopo l’ultima gelata primaverile, la tua migliore possibilità di successo è piantare i semi mentre sono più freschi. Quindi, con questo in mente, subito dopo il raccolto è quando piantare semi di salice del deserto.

La germinazione dei semi di salice del deserto può essere migliorata immergendo i semi alcune ore prima della semina in acqua o una soluzione delicata di aceto . Semina i semi non più in profondità di ¼ pollici di profondità in appartamenti o vasi da vivaio. Mantenere il terreno relativamente umido e, entro 1-3 settimane, avrà luogo la germinazione dei semi di salice del deserto.

Quando le piantine producono due set di foglie, o sono alte almeno 4 pollici (10 cm.), può essere trapiantato in singoli vasi da un gallone riempiti con un mix di terreno ben drenante e fertilizzante a rilascio di tempo. Assicurati di far crescere le piante in contenitore alla luce del sole.

Puoi piantare il salice del deserto nel terreno non appena in primavera o, idealmente secondo alcuni, far crescere le piante in contenitori per almeno un anno prima piantare nel terreno. Quando pianti il ​​tuo giovane salice del deserto, assicurati di lasciarlo passare alla vita all’aperto indurendolo, quindi posizionalo in un luogo che riceve pieno sole con terreno ben drenante.

Nota : Se risiedi nelle zone 5 e 6 potresti chiederti se coltivare il salice del deserto dai semi è un’opzione per te. Sorprendentemente, lo è! Anche se sono stati tradizionalmente classificati per le zone in crescita 7b-11, l’USDA ora suggerisce che il salice del deserto è più freddo più freddo di quanto si pensasse e ha documentato casi in cui l’albero è cresciuto nelle zone 5 e 6. Quindi perché non provarlo ? !!

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: