Raccolta di fiori da mangiare – Quando e come raccogliere fiori commestibili

Molti di noi coltivano fiori per il loro aroma gradevole, le forme e i colori belli ma sapevi che molti di loro sono commestibili? È tempo di spostare la raccolta dei fiori da solo olfattivo e visivo a raccogliere fiori da mangiare, ma come? Scoprilo qui.

Raccolta di fiori da mangiare - Quando e come raccogliere fiori commestibili

Molti di noi coltivano fiori per il loro aroma gradevole, le forme e i colori meravigliosi, ma sapevi che molti di loro sono commestibili? La raccolta dei fiori per il cibo risale all’età della pietra con prove archeologiche che dimostrano che i primi esseri umani mangiavano fiori. È tempo di spostare la raccolta dei fiori da solo olfattivo e visivo a raccogliere fiori da mangiare. La domanda è “come raccogliere fiori commestibili e quali sono commestibili”.

Raccolta di fiori commestibili

I fiori sono stati usati per secoli dalla Cina al Marocco all’Ecuador per produrre tè, tinture e aromatici ma sono stati anche usati in cucina dalle zuppe alle torte e persino alle fritture. Ciò non significa che ogni fiore che incontri sia commestibile. Molti di noi utilizzano già i fiori dei nostri giardini di erbe, ma ci sono molti altri fiori commestibili.

Prima di raccogliere i fiori da mangiare, tuttavia, assicurati di identificare prima il fiore. Alcuni fiori sembrano fiori commestibili ma non lo sono. Non mangiare fiori se hai la febbre da fieno, l’asma o altre allergie. Mangia solo quelli coltivati ​​biologicamente; non vuoi ingerire pesticidi.

Quali fiori sono commestibili?

Ci sono molti fiori commestibili annuali e perenni, quindi quando raccogli i fiori per il cibo, hai molte opzioni. Alcuni di essi, come rose o calendule, potresti averne sentito parlare prima. Di seguito è riportato un elenco di fiori annuali degni di un gusto.

  • Calendula – twang pepato
  • Crisantemo ghirlanda – lieve
  • Calendula africana – pungente
  • Calendula con sigillo – agrume
  • Nasturzio – pepato
  • Pansé / viola – dolce
  • Petunia – lieve
  • Salvia – muschiato
  • Salvia ananas
  • Ravanello – piccante-piccante
  • Bocca di leone – da blanda ad amara
  • Geranio profumato – con accenti di mela o limone
  • Fagioli rampicanti
  • Zucca (provali farciti!)
  • Girasole
  • Begonia tuberosa

Le fioriture perenni hanno il loro posto anche nel mondo culinario. Puoi mangiare i fiori di una di queste piante:

  • Alito del bambino
  • Balsamo d’api
  • Fiore di erba cipollina – cipolloso
  • Dianthus – chiodi di garofano- come
  • Daylily
  • Dente di leone – amaro
  • Trifoglio – dolce
  • Malvarosa – leggermente amaro
  • Tulipano – dolce
  • Viola

Puoi anche mangiare:

  • Fiori di melo
  • Sambuco
  • Ibisco
  • Linden
  • Lilla
  • Caprifoglio
  • Prugna
  • Fioriture di rose

Con una tale varietà, scommetto che stai raramente iniziando raccolta di fiori commestibili; continua a leggere per scoprire come e quando raccogliere i fiori commestibili.

Raccolta di fiori da mangiare - Quando e come raccogliere fiori commestibili

Come raccogliere i fiori commestibili

Prima di immergerti nella raccolta di tutti i fiori commestibili che puoi trovare, sapendo quando raccogliere i fiori commestibili i fiori ti permetteranno di scegliere le fioriture più fresche e saporite. Raccogli i fiori per mangiare o per decorarli nella parte più fresca della giornata, al mattino presto una volta che la rugiada è evaporata o nel tardo pomeriggio quando il calore del giorno è passato.

Quando raccogli i fiori al loro apice , eviti di scegliere quelli che non sono ancora completamente aperti o stanno iniziando ad appassire, il che ridurrà il loro potere aromatizzante. Raccolti al loro apice, i fiori sono come erbe, i loro oli volatili e gli zuccheri sono i più alti prima della fotosintesi e il calore li converte in amido.

Raccogli i fiori e mettili delicatamente in un cesto o scatola ombreggiato, facendo attenzione a non schiacciare loro. Rimuovere delicatamente lo sporco o gli insetti e conservare i fiori in frigorifero fino al momento dell’uso. Prima di usare i fiori, lavali e rimuovi le parti riproduttive delle fioriture. Quello che stai facendo è rimuovere il polline, che può influenzare il sapore e alcune persone sono allergiche ad esso.

Tieni presente che non tutte le parti di alcuni fiori sono commestibili. Il caprifoglio e la viola, ad esempio, sono interamente commestibili, ma rose, calendula, tulipani, crisantemi, yucca e lavanda hanno solo petali commestibili. Raccogli solo i petali per cucinare e scarta il resto del fiore.

Le rose, così come il dianthus, le margherite inglesi, le calendule con sigillo e i crisantemi hanno un’area bianca alla base dei petali a cui si attaccano lo stelo. Questo dovrebbe essere rimosso anche dal momento che è piuttosto amaro.

Un piccolo foraggiamento di fiori da parte tua aggiungerà qualche sfumatura di sapore interessante alla tua cucina humdrum così come alcuni spruzzi non così sottili di colore e aroma.

Video: Riconoscere l'Ortica (Urtica Dioica L.) e come cucinarla

https://youtu.be/zVPaE8icREU

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB