Requisiti idrici per le piante grasse – Di quanta acqua hanno bisogno le piante grasse

L'irrigazione delle piante succulente è probabilmente la parte essenziale della loro coltivazione, quindi vogliamo farlo bene. Tieni presente che l'eccessivo assorbimento è la causa più comune di morte succulenta. Impara il modo corretto di innaffiare le piante grasse e quando in questo articolo.

Contenuto

Requisiti idrici per le piante grasse - Di quanta acqua hanno bisogno le piante grasse

L’irrigazione delle piante succulente è probabilmente la parte essenziale della loro coltivazione, quindi vogliamo farlo bene. Per il giardiniere di lunga data o per quelli che coltivano regolarmente piante d’appartamento, i requisiti idrici per le piante grasse sono molto diversi e richiedono un cambiamento nelle abitudini di irrigazione. Tieni presente che l’eccessivo assorbimento è la causa più comune di morte succulenta.

Quando annaffiare una succulenta

Quando impari quanto spesso annaffiare le piante grasse, ricorda che molte di esse hanno origine in climi secchi e aridi dove le piogge sono rare. Le piante succulente immagazzinano acqua nelle loro radici, foglie e steli. Le rughe delle foglie dopo un lungo periodo di siccità sono talvolta un indicatore di quando innaffiare una succulenta. Controlla prima il terreno per assicurarti che sia completamente asciutto prima di annaffiare.

Innaffia queste piante di rado e annaffiali di notte, poiché le piante grasse assorbono l’acqua durante le ore notturne e la loro respirazione avviene in questo momento.

Requisiti idrici per le piante grasse - Di quanta acqua hanno bisogno le piante grasse

Di quanta acqua hanno bisogno le piante grasse?

Quando si innaffiano le piante succulente, innaffiare accuratamente in modo che fuoriesca dai fori di drenaggio. Questo incoraggia le radici a crescere verso il basso come dovrebbero. L’irrigazione leggera con contagocce o cucchiai a volte fa sì che le radici raggiungano verso l’alto l’acqua, non una situazione salutare per la tua amata pianta succulenta. Le radici di queste piante a volte si diffondono lateralmente.

Evita di bagnare il fogliame; ciò può causare la disintegrazione delle foglie della succulenta. Se li bagni accidentalmente, asciuga l’acqua con un tovagliolo di carta.

I contenitori corti si saturano più facilmente e si asciugano più rapidamente. L’uso di terreno adeguato con buoni componenti di drenaggio come sabbia, perlite, pomice o fibra di cocco aiuta ad asciugare il terreno più rapidamente. In breve, non annaffiare spesso e mantenere le tue piante sane e vive.

Non è l’ideale per piantare le tue piante grasse in un contenitore senza fori di drenaggio, ma è qualcosa che la maggior parte di noi a volte fa. Innaffiare le piante grasse senza fori di drenaggio è difficile, ma molti lo fanno con successo. Utilizzare una quantità limitata di acqua; è qui che entra in gioco il contagocce o il cucchiaio. Spruzza acqua alla base delle piante, abbastanza da raggiungere e bagnare l’apparato radicale corto. Se hai messo una pianta in un contenitore senza buchi e sai che ha un apparato radicale più grande, innaffia di conseguenza.

Controlla l’umidità del terreno con un dito, fino alla seconda articolazione, prima di annaffiare. Se rilevi umidità, attendi qualche giorno o una settimana e ricontrolla. Oppure utilizza un misuratore di umidità elettronico, progettato appositamente per l’attività.

Se il terreno è fradicio o una nuova pianta che hai portato a casa si trova nel terreno bagnato, rimuovi la pianta dal vaso, rimuovi come gran parte del terreno fradicio dalle radici possibile e lasciarlo asciugare per un paio di giorni. Rinvasare in terreno asciutto e non innaffiare di nuovo per almeno una settimana.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: