Suggerimenti per migliorare il prato e ridurre la manutenzione

Suggerimenti per migliorare il prato e ridurre la manutenzione

di Nikki Tilley
(Autore di The Bulb-o-licious Garden)

Mantenere il prato attraente mentre si riduce la manutenzione generale è importante per la maggior parte dei proprietari di case. Un prato è il tuo tappeto di benvenuto. È una delle prime cose che le persone notano mentre guidano verso o oltre la tua casa. Con pochi semplici consigli, è possibile non solo avere il prato dei tuoi sogni, ma uno che richiede meno lavoro per mantenerlo in salute.

Un buon prato è un prato facile da curare. Le operazioni di falciatura e altri lavori di manutenzione del prato non dovrebbero essere complicati o richiedere tempo. Ridurre al minimo queste attività implementando bordi attorno a letti, passerelle, fondazioni, gradini, ecc.

Utilizzo del bordo per il prato

Un bordo attraente può essere costruito con pietre da pavimentazione o mattoni e posato a filo con il prato. Questo tipo di bordatura ridurrà anche la necessità di tagliare le mani. Anche i bordi in acciaio, alluminio e plastica sono alternative interessanti e facilmente disponibili. I bordi possono anche risparmiare sulla manutenzione del prato mantenendo il pacciame e l’erba fuori.

Quante volte falciare

Un prato bello richiede una falciatura non più di due settimane. Piuttosto che dare al prato un trim vicino ogni settimana, lascialo crescere un po ‘. Questo in realtà aiuterà il prato permettendogli di ombreggiare le erbacce e sviluppare sistemi di radici più forti. Rimozione di non più di un terzo della sua lunghezza totale alla volta può essere utile pure.

Inoltre, falciare solo quando l’erba è asciutta e usare una lama affilata del tosaerba per eseguire tagli più puliti. La falciatura dell’erba bagnata può diffondere funghi o insetti;

Prevenire le erbacce nel prato

Un prato ben preparato non contiene macchie nette o aree irregolari dove l’erba non cresce. Se si dovesse sviluppare un’area spoglia, non lasciarla aperta all’invasione delle infestanti; risistemare l’area il prima possibile o trasformarla in un letto di fiori. Se il tuo prato ha aree ombreggiate significative che rendono difficile la crescita dell’erba, considera l’uso di erbe che amano l’ombra o incorpora un giardino all’ombra. Potresti anche provare a ridurre la quantità di ombra rimuovendo i rami più bassi degli alberi che potrebbero causare questa tonalità.

Le erbacce e le erbe selvatiche non dovrebbero essere presenti nel prato ben curato. I denti di leone che spuntano in tutto il prato sono un segnale rivelatore di problemi del suolo.

Fertilizzare il prato

Anche se ti impegni a coltivare un prato a bassa manutenzione, dovrai concimalo con azoto per sostenere un prato spesso e vigoroso. Oltre all’azoto, il tuo prato può richiedere anche dosi di fosforo e potassio. A seconda di dove vivi, tuttavia, il tuo terreno può naturalmente contenere livelli sufficienti di questi elementi. Testare regolarmente il terreno per assicurarsi che tutti i nutrienti siano in equilibrio.

Quando si sceglie il fertilizzante, cercare le forme a lento rilascio. L’uso di fertilizzanti a rilascio lento ti consentirà di ridurre il tempo che passi a nutrire il prato. Questi non devono essere applicati frequentemente, risparmiando tempo e denaro. Lasciare i ritagli dove cadono non solo risparmia sulla manutenzione, ma riduce anche la necessità di concimare. I residui di erba naturalmente aggiungono azoto al terreno mentre si decompongono e aiutano anche a conservare l’umidità del terreno. Questa è anche un’ottima alternativa all’uso di fertilizzanti chimici. Un prato sano e ben nutrito resisterà agli attacchi di parassiti e malattie e alleggerirà le erbacce.

Irrigazione del prato

Uno dei migliori risparmiatori per la manutenzione del prato è meno frequente ma più profondo irrigazione. Quanta acqua ha bisogno il tuo prato dipende dall’erba, dal terreno e dalla quantità di pioggia che il tuo prato riceve. In generale, l’irrigazione di un pollice una o due volte alla settimana dovrebbe essere sufficiente.

Dai al tuo prato l’acqua di cui ha bisogno ma non di più. Se piove durante la settimana, diminuisci l’irrigazione. Se è estremamente caldo o ventoso, potrebbe essere necessario aumentare l’irrigazione. Esistono tuttavia modi per ridurre al minimo la necessità di irrigazione. Mantenere l’erba più alta falciare meno frequentemente aiuterà ad ombreggiare il terreno, riducendo l’evaporazione dell’umidità.

Scegliere erbe locali o adattate alla tua zona in genere richiedono meno irrigazione. Migliorare la qualità del suolo del prato, senza prodotti chimici, può anche ridurre i bisogni di irrigazione, ei prati biologici richiedono meno irrigazioni rispetto ai prati trattati chimicamente.

Suggerimenti per migliorare il prato e ridurre la manutenzione

Video: Ortensie: ecco i consigli per avere delle belle piante

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: