Suggerimenti sul trapianto di piante di indaco falso – Come trapiantare Baptisia

Il trapianto di piante di Baptisia può essere complicato. Ecco alcuni suggerimenti su come trapiantare Baptisia per un tasso di successo aumentato. Il tempismo è tutto, così come gli strumenti e le tecniche giuste. Fai clic su questo articolo per saperne di più.

Suggerimenti sul trapianto di piante di indaco falso - Come trapiantare Baptisia

Baptisia, o falso indaco, è uno spettacolare cespuglio di fioritura selvatica nativa che aggiunge toni blu brillante al giardino perenne. Queste piante emettono fittoni profondi, quindi dovresti pensare alla posizione della pianta al momento dell’installazione perché il trapianto di piante Baptisia può essere complicato. Se hai già una pianta che deve essere spostata, può essere una vera impresa perché il fittone potrebbe danneggiarsi e la pianta subirà uno shock da trapianto. Ecco alcuni suggerimenti su come trapiantare Baptisia per un tasso di successo aumentato. Il tempismo è tutto, così come gli strumenti e le tecniche giuste.

Dovresti provare a spostare una pianta di Baptisia?

La Baptisia è una di quelle cure facili da curare perenni erbacee che attirano insetti benefici, forniscono un taglio fiori, richiedono poca manutenzione e di solito non è necessario dividerli. Dopo circa 10 anni, alcune piante diventano floppy al centro e può avere senso cercare di dividere la massa radicale. Questo può essere piuttosto complicato a causa del fragile sistema fibroso e del profondo fittone. I trapianti di indaco falso o tentativi di divisione dovrebbero essere fatti all’inizio della primavera quando il suolo è semplicemente praticabile.

La maggior parte degli esperti, tuttavia, non consiglia di spostare una pianta di Baptisia. Ciò è dovuto al fittone fittone e al sistema radicale selvaggiamente diffuso. Pratiche errate potrebbero causare la perdita dell’impianto. Nella maggior parte dei casi, è meglio lasciare che la pianta dimori dove si trova e provare a gestirla con la potatura.

Se sei davvero disperato di portare il tuo falso indaco in un’altra posizione, il trapianto di Baptisia dovrebbe essere eseguito con cautela . Non riuscire a ottenere la maggior parte del fittone e una buona porzione del sistema fibroso delle radici comporterà l’incapacità della pianta di ristabilirsi.

Come trapiantare Baptisia

Baptisia può crescere 3 a 4 piedi di altezza e altrettanto largo. Questo è un fascio piuttosto grande di bastoncini da provare a spostare, quindi la cosa migliore da fare è tagliare un po ‘della crescita all’inizio della primavera per rendere la pianta più facile da gestire. Evita eventuali nuovi germogli che potrebbero spuntare, ma rimuovi il materiale morto per una forma più facile da contorcere.

Prepara il nuovo sito di impianto coltivando a fondo il terreno e aggiungendo materiale vegetale organico. Scava in profondità e intorno alla zolla della pianta con attenzione. Scopri quanto più radice possibile. Una volta rimossa la pianta, tagliare le radici rotte con cesoie pulite e affilate.

Avvolgere la zolla in un sacchetto di tela umida se si verificano ritardi nel trapianto di Baptisia. Appena possibile, installare la pianta nel suo nuovo letto alla stessa profondità in cui era stata originariamente piantata. Mantieni l’area umida fino a quando la pianta non si ristabilisce.

Suggerimenti sul trapianto di piante di indaco falso - Come trapiantare Baptisia

Divisione della Baptisia

Il trapianto di piante Baptisia potrebbe non essere la risposta se vuoi che la pianta sia meno legnosa e abbia più fioriture . Il trapianto di indaco falso produrrà una pianta delle stesse dimensioni, ma la divisione creerà una pianta leggermente più piccola per alcuni anni e ti darà due al prezzo di uno.

I passaggi sono gli stessi di quelli per spostare la pianta . L’unica differenza è che taglierai la massa radicale in 2 o 3 pezzi. Usa una sega per radici affilata pulita o uno spesso coltello seghettato per tagliare tra le radici aggrovigliate. Ogni pezzo di falso indaco dovrebbe avere un sacco di radici sane intatte e numerosi nodi di gemme.

Ripiantare il prima possibile in un letto preparato. Mantieni le piante moderatamente umide e osserva i segni di sofferenza. Quando appare una nuova crescita, usa un fertilizzante ad alto contenuto di azoto o vesti la zona della radice con il compost. Usa due pollici di pacciame sulle radici per conservare l’umidità e prevenire le erbacce competitive.

Le piante dovrebbero stabilizzarsi in un paio di mesi e richiedono meno attenzione. Aspettatevi fioriture minime il primo anno, ma entro il secondo anno, la pianta dovrebbe essere in piena produzione di fiori.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: