Terrari di piante d’appartamento: utilizzo di terrari e custodie di Wardian nella vostra casa

Terrari di piante d'appartamento: utilizzo di terrari e custodie di Wardian nella vostra casa

Poiché la circolazione dell’acqua, la respirazione e la fotosintesi si prendono cura di sé in uno spazio chiuso, i terrari sono molto facili da curare. Le piante adatte a loro richiedono pochissime sostanze nutritive. Inoltre, l’uso di terrari e custodie per custodie è diventato popolare in molte case, ma per coloro che hanno poche conoscenze sull’argomento, i terrari possono sembrare intimidatori.

La domanda che alcuni giardinieri interni hanno non è tanto ciò che è un terrario, ma quali piante cresceranno bene in un terrario. Una volta che hai un po ‘di informazioni sulle piante per i terrari, presto sarai sulla buona strada per coltivare questi giardini della pianta della vecchiaia con facilità.

Cos’è un terrario?

Allora è un terrario? I terrari di piante d’appartamento sono unità di visualizzazione di piante sigillate che sono più modeste delle finestre delle piante, ma ugualmente belle quando sono curate correttamente. Sono disponibili in varie dimensioni, da piccole custodie in vetro a grandi stand con il proprio riscaldamento e illuminazione. Questi terrari lavorano sul principio del “caso Wardian”:

Quando le piante esotiche divennero desiderabili, sarebbero state trasportate dalle loro terre esotiche verso l’Europa. Tuttavia, a causa dei cambiamenti climatici, solo poche piante preziose sopravviverebbero al loro viaggio. Queste poche piante sopravvissute sarebbero state delle merci estremamente calde e sarebbero state valutate di conseguenza.

Nel primo terzo del diciannovesimo secolo, la dottoressa Nathaniel Ward scoprì per caso quale sarebbe stato il “packaging” ideale per queste piante. A lui importava molto poco delle piante e molto di più delle farfalle, il suo hobby. Di solito sistemava i suoi bruchi su uno strato di terreno in contenitori di vetro chiusi. Uno di questi contenitori giaceva in un angolo, dimenticato per mesi.

Quando questo contenitore venne alla luce ancora una volta, il Dr. Ward scoprì che all’interno c’era una piccola felce. Scoprì che l’umidità dal terreno era evaporata, condensata all’interno del vetro e poi, una volta raffreddata, colava ancora una volta nel terreno. Di conseguenza, la felce aveva abbastanza umidità da svilupparsi durante il tempo in cui il contenitore era stato spostato da parte e ignorato.

Usando questo principio, nacquero i terrari per piante d’appartamento. Non solo erano contenitori per il trasporto di piante preziose realizzate con disegni artistici, ma “casi di Wardian” erano fatti anche grandi come tallboy e collocati nei salotti dell’alta società europea. Di solito erano piantati con felci, quindi venivano spesso chiamati “ferneries”.

Piante per terrari

Quindi, a parte le felci, quali piante crescono bene in un terrario? Quasi ogni pianta d’appartamento prospererà in un ambiente terrario, a condizione che sia resistente e piccolo. Inoltre, sono preferibili i tipi a crescita lenta. Per aggiungere più interesse ai terrari di piante d’appartamento, scegli una varietà di piante (circa tre o quattro) di diversa altezza, consistenza e colore.

Ecco un elenco di piante popolari per i terrari:

  • Felce
  • Edera
  • Muschio irlandese
  • Edera svedese
  • Crotone
  • Pianta nervosa
  • Lacrime del bambino
  • Pothos
  • Peperomia
  • Begonia

Anche le piante carnivore sono popolari. Prova ad aggiungere al tuo terrario l’artemisia, la zecca di Venere e la pianta di brocca. Inoltre, ci sono un certo numero di erbe che andranno bene in questo tipo di ambiente. Questi possono includere:

  • Timo
  • Cilantro
  • Sage
  • Basil
  • Dill
  • Origano
  • Erba cipollina
  • Zecca
  • Prezzemolo

Prendersi cura dei terrari per piante d’appartamento

Aggiungere uno strato di ghiaia sul fondo del terrario con il tuo mezzo di impianto oltre a questo. Quando piantate le piante scelte per i terrari, posizionate il più alto sul retro (o al centro se visto da tutti i lati). Riempi intorno a questo con dimensioni più piccole e acqua bene, ma non bagnare. Non innaffiare di nuovo fino a quando la superficie del suolo non diventa secca e quanto basta per inumidirla. Puoi, comunque, vaporizzare le piante secondo necessità.

Mantenere pulito il terrario strofinando sia la superficie interna che quella esterna con un panno umido o un tovagliolo di carta.

Le piante devono essere potate secondo necessità per mantenere una crescita compatta. Rimuovi qualsiasi crescita morta come la vedi.

Terrari di piante d'appartamento: utilizzo di terrari e custodie di Wardian nella vostra casa

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

cache:yes / mysql:0 / gen:0 / memory:0.39 MB