Trattamento della peronospora dell’uva: cosa fare dell’uva con la peronospora

Il controllo della peronospora dell'uva richiede pratiche di giardinaggio che migliorino le condizioni di crescita e minimizzino l'acqua sulle foglie. Per suggerimenti sul suo controllo, fare clic sul seguente articolo per saperne di più su questa malattia.

Trattamento della peronospora dell'uva: cosa fare dell'uva con la peronospora

La peronospora sull’uva è una grave malattia fungina che provoca il caos nei vigneti di tutto il mondo, soprattutto quando il tempo è umido, piovoso e mite. La malattia colpisce sia l’uva selvatica che quella coltivata. Il controllo della peronospora dell’uva richiede pratiche di giardinaggio che migliorino le condizioni di crescita e minimizzino l’acqua sulle foglie. Continua a leggere per saperne di più.

Informazioni sull’uva con la peronospora

I primi segni di peronospora sulle uve includono piccole macchie giallo-verdastre sulle foglie, principalmente tra le vene. Le lesioni possono essere difficili da vedere, ma alla fine si ingrandiranno e, nelle infezioni gravi, possono diventare marrone scuro e fragili prima di cadere.

I primi sintomi di peronospora sull’uva possono anche comparire su viticci e steli come depressioni lucide e intrise d’acqua con crescita fungina sfocata. I giovani germogli e viticci sono stentati e distorti. L’uva con peronospora diventa morbida e marrone chiaro e può essere ricoperta da una densa crescita grigia dei funghi. La frutta infetta non si svilupperà mai normalmente.

Trattamento della peronospora dell'uva: cosa fare dell'uva con la peronospora

Trattare la peronospora dell’uva

Penn State Extension consiglia di irrorare la vite con un fungicida appena prima dell’apertura dei fiori, da 7 a 10 giorni dopo, e da 10 a 14 giorni dopo, seguita da una domanda finale tre settimane dopo. Se la peronospora sull’uva era grave nella stagione precedente, potresti voler iniziare il processo un po ‘prima spruzzando le viti circa due settimane prima delle prime fioriture.

L’ufficio di estensione della contea può aiutarti a selezionare il miglior prodotto per il trattamento della peronospora.

Ulteriori suggerimenti sul controllo della peronospora includono la piantagione di viti resistenti alle malattie, poiché alcune varietà sono altamente sensibili alla peronospora.

Scegli un sito di impianto in cui le viti siano esposte alla luce del sole tutto il giorno. Spaziare correttamente le viti per consentire una sufficiente circolazione dell’aria.

Fare attenzione a non inondare. Se si utilizzano irrigatori a soffitto, prolungare il più possibile il tempo tra l’irrigazione. Altrimenti, acqua alla base della pianta.

Assicurati che le viti siano supportate in modo che non riposino sul terreno. Rastrellare bene l’area alla fine della stagione per rimuovere i detriti vegetali malati. Coltivare in primavera per seppellire foglie infette e bacche mummificate che possono rimanere della precedente stagione di crescita.

Potare le viti ogni anno, durante il periodo di dormienza. Lascia solo una crescita forte e sana rispetto all’anno precedente. Controlla le erbacce e l’erba alta intorno alle piante e nell’area circostante.

Video: Come difendere la vite di peronospora e oidio

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: